Tamponi non sicuri sequestrati in una farmacia del Palermitano

Il sequestro ad opera della Guardia di Finanza di Partinico in una farmacia di Terrasini

La Guardia di Finanza di Partinico ha sequestrato 190 tamponi per la ricerca del covid19 in una farmacia di Terrasini. I Finanzieri nel corso di un controllo presso una farmacia a Terrasini hanno individuato tamponi, chiamati “FLOWFLEX – Sars-Cov-2 Antigen Rapid Test”, che presentavano irregolarità in quanto privi dei dati identificativi del produttore e del distributore, in violazione della normativa nazionale sull’etichettatura e sulla sicurezza dei prodotti.

Le Fiamme gialle hanno posto sotto sequestro i dispositivi e hanno segnalato il titolare della farmacia alla Camera di Commercio per l’irrogazione della sanzione che parte da 516 euro ma che può arrivare fino a 25mila euro.

Continuano i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana al fine contrastare ogni forma d’illegalità economica, a tutela dei consumatori e degli esercizi commerciali che operano nel rispetto delle norme.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale