Blitz nei cantieri edili, 4 denunce dei Carabinieri

di Redazione Web
lettura in 2 minuti

Scatta mi controlli dei Carabinieri nei cantieri edili del Trapanese, in particolare in quelli di Alcamo e di Castelvetrano. I carabinieri hanno levato multe per 28 mila euro e hanno denunciato in tutto 4 persone.

Non si ferma la campagna di controlli nel settore edile dell’arma dei Carabinieri con i colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro.

Ad Alcamo, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 60 anni, socio amministratore di una ditta edile, per presunte violazioni delle norme in materia di antinfortunistica. In particolare, durante l’ispezione in un cantiere precedentemente segnalato dal 9° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Palermo, i militari hanno riscontrato che le aperture in quota, cosi come le andatoie e le passerelle, sarebbero state sprovviste di parapetti e di altri sistemi atti ad evitare eventuali cadute. Nella stessa circostanza, sono state elevate contravvenzioni pari a 5 mila euro.

A Castelvetrano, a conclusione delle ispezioni in tre diversi cantieri, i Carabinieri hanno deferito altrettante persone, legali rappresentanti di società edili. I denunciati sono ritenuti presunti responsabili, a vario titolo, di gravi carenze nelle misure di sicurezza. Per tali violazioni sono state contestate contravvenzioni per complessivi euro 9.600 circa.

Nella circostanza, a due società di Castelvetrano, è stata contestata anche la cosiddetta “maxi sanzione lavoro nero”, per 13.400 euro e con contestuale sospensione dell’attività imprenditoriale, poiché ciascuna aveva occupato un lavoratore in nero. Di questi, uno percepiva il reddito di cittadinanza.

Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

Commenta