Altofonte, Gabriele Di Matteo candidato sindaco con ampia coalizione a sostegno

Di Matteo si presenta come candidato forte, "il sindaco della gente e di una coalizione ampia"

Gabriele Di Matteo, segretario cittadino della Democrazia Cristiana Nuova, è il nuovo candidato sindaco del Comune di Altofonte, in provincia di Palermo. Di Matteo sarà il candidato unitario di un’ampia coalizione e rappresenta il nome nuovo in quella che sarà la sfida in vista delle prossime elezioni comunali.

Gabriele Di Matteo 39 anni, titolare di un Caf-Patronato, nonché “figlio d’arte” del compianto Nino Di Matteo (ex sindaco di Altofonte), laureato in economia aziendale, titolare dell’ente di formazione convenzionato regionale “Projob”, già orientatore specialistico presso il centro per l’impiego, nonché assistente tecnico-amministrativo nel settore scuola, ha sempre lavorato sul territorio. Di Matteo si presenta come candidato forte, “il sindaco della gente e di una coalizione ampia (ma aperta ad altre adesioni), che sarà presentata a una prossima assemblea cittadina già in programmazione”.

A seguito di una riunione di coalizione molto partecipata e dopo un dibattito molto costruttivo, è emersa “grande sintonia politica e programmatica fra le varie componenti presenti e una convergenza forte e unanime sulla figura di Gabriele Di Matteo come espressione e candidato sindaco dell’intera coalizione”.

Presenti all’incontro i rappresentanti di quattro gruppi politici, in passato autonomi, ma che hanno deciso di unire le forze. “Democrazia Cristiana Nuova” (con segretario lo stesso Di Matteo), Comitato “Prima Altofonte” (rappresentato da Pino Pipitone), “Altofonte Futura” (conpresidente Salvo Marfia) e “Parco delle Idee” (rappresentata da Francesco Paolo Milazzo) recentemente confluito nella “Democrazia Cristiana Nuova”.

Ha preso parte all’incontro anche il pluridecorato campione olimpico, Totò Antibo, che è intervenuto dichiarando il suo grande “entusiasmo e pieno sostegno in prima persona all’iniziativa dei gruppi riuniti e alla candidatura di Di Matteo, perché convinto che questa squadra di qualità farà qualcosa, finalmente, per la scuola e per lo sport ad
Altofonte”. I vari gruppi politici hanno dichiarato “grande disponibilità a superare personalismi e divisioni per il bene del paese, al fine di formare una squadra forte e di qualità, caratterizzata dal ricambio generazionale e da una presenza significativa delle donne”.

Seguici su Facebook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Cronaca
  • Politica
  • Diretta Telejato