Caro bollette, la protesta sulle Madonie: «E’ diventato tutto difficile, anche vivere»

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Caro bollette, la protesta sulle Madonie: «E' diventato tutto difficile, anche vivere»

La protesta contro il caro bollette arriva anche sulle Madonie con un flash mob a Castellana Sicula: «Nelle aree interne è diventato tutto difficile, anche viverci».

Contro il caro bollette e carburante, un flash mob a Castellana Sicula, in provincia di Palermo. Domenica 20 febbraio, alle ore 17 è previsto un evento rapido, promosso dall’associazione “Il Caleidoscopio” e da alcuni cittadini attivi, che ancora resistono nei paesaggi di montagna.

Nelle aree interne della Sicilia la vita è diventata molto difficile

«Nelle aree ignote, alla politica, dell’Isola – dichiarano gli organizzatori – la vita è più dura e i residenti ogni giorno fanno i conti con disservizi e privazione di diritti fondamentali, e, come se non bastasse tutto il resto, con i rincari dei costi di luce, gas e carburante».

L’iniziativa ha lo scopo di mettere in risalto le difficoltà delle famiglie e delle aziende ad attutire gli aumenti del costo della vita. Costi che si stanno riflettendo, oltre che sulla tenuta sociale, anche sul drastico ridimensionamento delle ore di lavoro. «Nelle aree interne dell’Isola la vita è più faticosa e l’impennata dei prezzi, per i residenti di difficile comprensione, – concludono – ci sta mettendo a dura prova. È impossibile resistere a queste condizioni».

Commenta