Lavorano in pizzeria col Reddito di cittadinanza, 2 furbetti nel Palermitano

In tutto tre i lavoratori che lavoravano jn nero in una pizzeria di Villafrati

La Guardia di Bagheria ha scoperto tre lavoratori in nero, di cui due percettori del reddito di cittadinanza. L’ispezione arriva nell’ambito dell’intensificazione dei controlli disposti dal Comando Provinciale della Guardia di Palermo.

In particolare, le Fiamme Gialle durante un controllo presso una nota pizzeria di Villafrati hanno riscontrato la presenza di tre lavoratori impiegati con mansione di camerieri e aiuto-pizzaioli.

Alla richiesta di esibire le comunicazioni obbligatorie per l’assunzione dei lavoratori da parte del datore di lavoro, nessuna documentazione veniva esibita. A seguito degli approfondimenti, è stato rilevato che due dei lavoratori individuati erano anche percettori del Reddito di Cittadinanza.

Pertanto, al datore di lavoro è stata contestata la condotta che prevede una sanzione amministrativa da 3.600 a 21.600 euro, maggiorata del 20 per cento per aver impiegato “in nero” personale già percettore di reddito di cittadinanza.

I due lavoratori percettori del Reddito di Cittadinanza sono stati segnalati al competente Ufficio INPS per le sanzioni amministrative di revoca/decadenza del beneficio.

Continua a leggere le notizie di DirettaSicilia, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale