Musumeci e il sogno della Pedemontana di Palermo, «È prioritaria»

di Redazione Web
lettura in 2 minuti
Musumeci e il sogno della Pedemontana di Palermo, «È prioritaria»

Torna in auge la realizzazione dell’arteria di collegamento tra l’autostrada A19 Palermo-Catania e l’A29 Palermo-Mazara del Vallo, la cosiddetta “pedemontana”. L’argomento al centro del vertice tra il presidente della Regione, Nello Musumeci, con il nuovo amministratore Anas, Aldo Isi. Presente anche l’ingegnere Raffaele Celia, direttore di Anas Sicilia.

Cosa è la Pedemontana di Palermo

Si tratta di una grande strada che dovrebbe collegare le due estremità di Palermo passando per i comuni limitrofi. Un’opera faraonica che dovrebbe costare oltre un miliardo e mezzo di euro. Un progetto per la Pedemontana di Palermo esiste già e Musumeci è pronto a riesumarlo dagli archivi. L’Anas, infatti, anni fa aveva già lavorato su questo progetto.

Cosa ha detto Musumeci

«Abbiamo ribadito la priorità che attribuiamo a quest’opera – dice oggi Musumeci – necessaria per liberare Palermo dall’appesantimento del flusso veicolare che deriva dal collegamento obbligato di queste due autostrade attraverso la circonvallazione cittadina, viale Regione Siciliana, che diventa una “trappola infernale”. La Regione – ha aggiunto Musumeci – è disposta a fornire ogni tipo di collaborazione per raggiungere l’obiettivo e, se necessario, a cofinanziare l’opera».

Il governo regionale, attraverso il proprio dipartimento Infrastrutture, ha già inserito e trasmesso a dicembre al ministero la previsione dell’opera come prioritaria nella Programmazione della viabilità siciliana.
Nei giorni scorsi il governo Musumeci ha deliberato la formale richiesta della importante arteria extraurbana anche al ministro delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, ai fini della copertura finanziaria nella prossima Programmazione Anas.

Commenta