Un giovane detenuto del carcere minorile di Palermo ha tentato di togliesi la vita impiccandosi. Il gesto estremo è stato per fortuna bloccato da un agente di polizia penitenziaria in servizio all’interno della casa circondariale e da un altro ragazzo, anche lui detenuto.

La notizia è stata confermata dalla Uilpa. La vicenda risale al primo pomeriggio del 7 gennaio ma è stata resa nota solo oggi. Il ragazzo, durante l’ora pomeridiana, mentre il personale in servizio era impegnato in altre attività, con un cavo trasformato a corda, ha cercato d’impiccarsi. Grazie all’intervento della Polizia penitenziaria, è stato scongiurato il peggio.

“Dobbiamo segnalare, – dicono i rappresentanti siciliani UilPa Polizia Penitenziaria – anche il provvidenziale aiuto di un altro detenuto minore, che ha consentito di favorire l’opera di salvataggio al poliziotto penitenziario che ha tolto il cappio dal collo al suicida”.

Articolo precedenteDavid Sassoli e l’ultimo post, il suo grande amore per la Sicilia
Articolo successivoL’orrore della mafia, si sentono ancora le urla del piccolo Giuseppe Di Matteo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui