The news is by your side.

Sicilia intrappolata nel gelo, ancora allerta meteo

L'isola ancora flagellata dal maltempo, la Protezione Civile Regionale emana una allerta gialla

0

Nuova allerta meteo della Protezione civile regionale che diffonde un avviso di allerta meteo gialla per tutta l’isola. Il maltempo non ne vuole proprio sapere di abbandonare la Regione e, anzi, si farà ancora più forte nelle prossime ore. Il livello di allerta è di attenzione.

Cosa dice il bollettino della Protezione civile regionale

Piogge sparse da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, tendenti a diffuse nella seconda parte della giornata, sui settori centro-occidentali e settentrionali, con quantitativi cumulati generalmente moderati; da isolate a sparse, anche a
carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati deboli fino a
localmente moderati, sul resto dell’isola.

Neve sulle vette più alte dell’isola

Nevicate al di sopra di 1200-1400 m, nel corso del pomeriggio-sera, con apporti al suolo deboli. Venti da forti a burrasca occidentali, tendenti a rinforzare fino a burrasca forte; dal pomeriggio, di burrasca meridionali sui settori meridionali. I mari saranno agitati o molto agitati tutti i bacini occidentali e meridionali.

Intrappolati nel gelo

Italia in una trappola ciclonica per tutto il weekend con altra pioggia e neve a quote basse e due perturbazioni in tre giorni. Il primo fronte colpirà l’Italia già nelle prossime ore, il successivo verrà pilotato da un vortice freddo che ingabbierà l’Italia in una sorta di trappola.

Antonio Sanò, fondatore e direttore del sito www.iLMeteo.it avverte che nelle prossime ore le “prime avvisaglie della perturbazione raggiungeranno la Sardegna e il Nord dove su Piemonte, Lombardia occidentale ed Emilia potrebbe nevicare debolmente fino in pianura. Dalle prime ore del pomeriggio la perturbazione avanzerà decisa verso le regioni tirreniche, il Nordest e il Sud con piogge battenti su Toscana, Lazio, Umbria, Campania, Calabria e Sicilia e nevicate sugli Appennini sotto i 900 metri al Centro, a 1000 metri al Sud. I venti soffieranno sempre più forti e saranno di burrasca sulla Sardegna e sul Mar Tirreno”.

Sabato ancora brutto tempo

Nel corso di sabato, riferisce Sanò, l’ingresso della Bora darà vita a un vortice che si posizionerà sul Centro Italia. Il tempo sarà in forte peggioramento su Marche, Abruzzo, Molise, Umbria e poi sulle coste tirreniche del Sud. Venti in ulteriore rinforzo, di Maestrale a 100 km/h sulle zone occidentali, Libeccio al Sud e Grecale altrove. Quanto alla neve:, sarà copiosa sui rilievi marchigiani, umbri, abruzzesi a 400 metri, come su Toscana e Lazio, sul resto degli Appennini a 800-1000 metri. Al Nord avanzerà l’alta pressione. Domenica il campo anticiclonico acquisterà sempre più spazio mentre il vortice sarà costretto ad abbandonare l’Italia con le ultime forti precipitazioni su Abruzzo, Molise e su gran parte del Sud. Da lunedì è prevista alta pressione prevalente e bel tempo per tanti giorni.

Rispondi