Fidanzamento finisce in violenta rissa, denunce e feriti ad Alcamo

I Carabinieri della Compagnia di Alcamo alla fine hanno deferito in stato di libertà 5 persone

La fine della storia d’amore finisce nel peggiore dei modi ad Alcamo dove è scoppiata una violenta rissa. I contendenti erano i componenti delle famiglie dei due fidanzati che avevano deciso d’interrompere il fidanzamento. Qualcosa però non sarebbe andato per il verso giusto visto che i familiari se le sarebbero date di santa ragione. Solo l’intervento dei carabinieri ha riportato la calma. Alla fine sono arrivare le denunce e qualcuno ha anche dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso di Alcamo.

I Carabinieri della Compagnia di Alcamo alla fine hanno deferito in stato di libertà 5 persone accusate del reato di rissa. Si tratta di tre donne di 50, 44 e 20 anni e due uomini di 28 e 20 anni, tutti alcamesi.

In particolare, nel pomeriggio d’ieri, la locale Centrale Operativa ha comunicato ai militari dell’Arma in servizio di pattuglia che vi era una rissa in atto in una strada del centro cittadino. Raggiunto immediatamente il luogo indicato, i Carabinieri si sono frapposti fisicamente tra i partecipanti al fine di separarli e porre fine alla rissa. Dopo aver riportato la calma, nel corso dell’identificazione dei partecipanti, i Carabinieri hanno appurato che la rissa era stata scatenata da un diverbio connesso alla fine del rapporto sentimentale tra la coppia di 20enni, in cui si erano intromessi i rispettivi familiari.

Alcuni partecipanti hanno riportato lievi lesioni per cui hanno fatto ricorso alle cure del personale medico del locale Ospedale. Al termine degli accertamenti del caso, tutte le persone coinvolte sono state denunciate alla Autorità Giudiziaria.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.