Gomorra a Palermo, 60 arresti

Maxi operazione antidroga a Palermo nel quartiere Sperone

Maxi operazione antidroga. A Palermo 58 arresti eliminano la più grande piazza di spaccio del sud Italia.

A Palermo, i militari della Compagnia Carabinieri hanno dato esecuzione a 58 provvedimenti cautelari (37 in carcere, 20 domiciliari e 1 dell’obbligo di presentazione alla p.g.). L’indagine è della Dda. Le potesi di reato sono associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e spaccio.

I Carabinieri hanno sgominato un’organizzazione dedita al traffico di droga nel quartiere Sperone di Palermo.

Persino le camerette dei figli minori, erano usate con funzioni di stoccaggio, lavorazione e spaccio.

L’attività di spaccio avveniva nei pressi della scuola del quartiere. C’era di tutto tra cocaina, crack, hashish e marijuana. Individuati i due canali di approvvigionamento degli stupefacenti, gestiti da 3 degli indagati, con precedenti penali e gravitanti nell’orbita della criminalità organizzata.

Delineato l’organigramma dell’associazione, con un vertice che gestiva il rifornimento, le strategie di spaccio e raccoglieva i proventi dell’attività, da cui dipendevano ben tre distinte compagini criminali, ognuna con a capo una famiglia che organizzava autonomamente la propria “piazza di spaccio” e impartiva precise direttive ai propri pusher.

Ruolo fondamentale è stato riconosciuto alle madri, alle mogli e alle conviventi dei capi delle compagini. Collaboravano nella direzione delle attività criminali, nei contatti con i fornitori e nel tenere la contabilità delle ‘piazze di spaccio’, pronte anche a subentrare, all’occorrenza, per garantire continuità allo spaccio in caso di arresto di uno dei promotori.

I pusher operativi su strada per conto erano organizzati su turni per garantirne la piena attività anche in orario notturno
Le piazze di spaccio garantivano consistenti profitti, stimati nell’ordine di 1,5 milioni di euro su base annua. Nel corso dell’attività sono già state arrestate in flagranza di reato 37 persone, segnalate alla locale Prefettura quali acquirenti 56 soggetti e sequestrati circa 3 kg di stupefacente e oltre 6.000 euro in contanti.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.