Tragedia sul lavoro in Sicilia, muore schiacciato un operaio sulla A20

L'uomo, Salvatore Ada, aveva 55 anni, è morto nel cantiere del viadotto Ritiro

0

Operaio muore schiacciato da un “new jersey” in un cantiere sotto il viadotto Ritiro lungo l’autostrada A20 Palermo Messina. Si tratta dell’ennesima morte sul lavoro che avviene in Sicilia. Una lunga e inarrestabile scia di sangue. Salvatore Ada, 55 anni, è la vittima.

Ennesima morte sul lavoro in Sicilia

Arriva dunque un’altra morte bianca causata da un incidente mortale sul lavoro avvenuto nel cantiere autostradale sotto il Viadotto Ritiro sull’Autostrada A20 Messina-Palermo. Nell’incidente è rimasto vittima un operaio 50enne della Toto Costruzioni. L’operaio sarebbe morto durante il trasporto di un New Jersey che avrebbe schiacciato l’uomo impegnato nel cantiere da circa due anni.

Azienda a disposizione delle autorità

Sul posto la Polizia di Stato, i Carabinieri per i dovuti rilievi.  La società Toto Costruzioni Generali ha espresso il proprio “profondo cordoglio per l’incidente mortale avvenuto oggi presso il cantiere di Messina del Viadotto Ritiro in cui ha perso la vita un proprio operaio durante lo svolgimento del lavoro”.  “La Toto Costruzioni Generali fornirà alla famiglia tutto il sostegno possibile in questo drammatico momento”, dice la ditta che si è messa a disposizione delle autorità. Cordoglio e collaborazione anche dal Cas, che si occupa della gestione dell’autostrada. “Siamo vicini alla famiglia e piangiamo, come Cisl e come Filca Cisl, l’ennesima vittima sul lavoro, un operaio edile messinese che stava prestando la sua attività lavorativa per una grande opera a beneficio della città”. Lo dicono il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi, e il segretario generale della Filca Cisl Messina Giuseppe Famiano. “Si apra – continuano Alibrandi e Famiano – al più presto una stagione di controlli per frenare la strage che continua a mietere vittime sul lavoro. Bisogna fare fronte comune per tutelare i lavoratori e si faccia al più chiarezza su quanto avvenuto”.

Il cordoglio dell’assessore regionale Falcone

“Una tragedia che ci addolora profondamente. Salvatore Ada, operaio impegnato nel grande cantiere autostradale del viadotto Ritiro, a Messina, ha perso la vita per un drammatico incidente. Lui era uno di quei tanti volti che, nel silenzio del lavoro quotidiano, mandano avanti la nostra terra. Nel sacrificio, senza ribalta, dando forma alle opere che migliorano e fanno crescere la Sicilia. Sono in corso le dovute indagini per capire cosa è accaduto. Alla famiglia la nostra vicinanza, nella consapevolezza che nulla potrà colmare il vuoto che Salvatore ha lasciato”. Lo dice l’assessore regionale Marco Falcone.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.