Via al Grande fratello della Ztl di Palermo, 31 occhi elettronici contro i trasgressori

In funzione da oggi sia le telecamere storiche in cinque varchi, sia le 26 nuove telecamere testate dallo scorso 1 agosto dal Comune

0

Da oggi parte il grande fratello della ztl di Palermo con ben 31 telecamere attive ai varchi. Chi accede alla zona a traffico limitato senza pass o autorizzazione, dunque, non potrà avere vie di scampo. Da questa mattina infati tutte le telecamere sono attive e riprendono a funzionare anche per quella che rappresenta l’attività più temuta: quella sanzionatoria.

Le 31 telecamere della ztl centrale di Palermo

In funzione da oggi sia le telecamere storiche in cinque varchi, sia le 26 nuove telecamere testate dallo scorso 1 agosto dal Comune. Quindi sono 31 occhi elettronici in totale. Le vie in cui state installate le nuove 26 telecamere sono via San Sebastiano, via Alloro, via Cervello, vicolo del Pallone, via Pardi, via Filangeri, corso dei Mille, via Maqueda, via Cesare Battisti, via Grasso angolo via Mignosi. E ancora via Musco angolo via Grasso, via Lo Giudice, via Saverio, via Cadorna, piazza Baronio Manfredi, via Barbieri, Porta Nuova, via Papireto, via Bonello, piazza del Noviziato, via Maqueda/via Cavour, via Roma (Olivella), via degli Angelini, piazza Santa Teresa, via Cappuccinelle (cortile Mangano), via Cappuccinelle angolo via Papireto.

Le vie del perimetro della zona a traffico limitato percorribili

Restano percorribili le strade del perimetro della Ztl. Si tratta di via Lincoln, piazza Giulio Cesare, piazza Sant’Antonino, corso Tukory, corso Re Ruggero, piazza Indipendenza, corso Calatafimi (tratto iniziale), corso Alberto Amedeo, piazza Vittorio Emanuele Orlando, via Goethe, via Nicolò Turrisi, via Villa Filippina, piazza San Francesco di Paola, via Pignatelli Aragona, piazza Giuseppe Verdi, via Cavour, piazza XIII Vittime, via Francesco Crispi, via Cala e Foro Umberto I. Si può accedere però liberamente all’Ospedale dei Bambini e ai posteggi di piazza Giulio Cesare e di piazza Spinuzza.

LEGGI ANCHE
Troppi animali morti con gli incendi, il Tar sospende la caccia in Sicilia

Una multa di 80 se beccati senza pass

Per i trasgressori una multa di circa ottanta euro. I dispositivi elettronici segnaleranno alla polizia municipale i veicoli che transiteranno senza averne titolo all’interno della Ztl. La Ztl è attiva da lunedì a venerdì dalle 8 alle 20 mentre è ancora sospesa quella notturna.

La ztl per il graduale miglioramento della qualità dell’aria

“La funzione delle telecamere apposte nei varchi ZTL è innanzitutto quella di garantire il corretto utilizzo della zona a traffico limitato, anche al fine di consentire un graduale miglioramento della qualità dell’aria. Le telecamere sono uno strumento d’importante garanzia anche per chi regolarmente paga il pass per entrare in ZTL avendone diritto. Sorprende che chi predica rigore e disciplina critichi l’istallazione delle telecamere per il controllo dell’accesso ai varchi, sostanzialmente ritenendo più opportuno consentire che “i furbi” continuino a farla franca. Aggiungo che le telecamere installate consentono anche una statistica numerica e qualitativa sui flussi delle auto che serviranno più avanti come dati per analisi di miglioramento della mobilità e della qualità dell’aria”. Lo ha dichiarato l’assessore alla Innovazione, Paolo Petralia Camassa.

LEGGI ANCHE
Lo strazio dopo il ciclone, Pantelleria piange il vigile del fuoco Giovanni Errera

Protesta la Lega

“Da oggi sono attivi tutti i 31 varchi di accesso della ZTL. Ben 26 in più rispetto ai 5 di prima. Il sindaco Orlando e l’assessore Giusto Catania continuano pesantemente a mettere le mani nelle tasche dei palermitani. Specie in un momento in cui Palermo è tra le più colpite l’Italia per il virus, e quindi bisogna evitare assembramenti nei mezzi pubblici.  E mentre in città ci sono tanti cantieri e la viabilità è in tilt, con l’aggravante che questa settimana ricomincia la scuola. Non sono bastate le migliaia di multe sul ponte Corleone per il limite di velocità di 30 all’ora, colpa solo dell’incapacità di Orlando di risistemare il ponte. Sì tornano a penalizzare i cittadini ostaggi di questa amministrazione.  L’attivazione delle telecamere è la conferma di un cieco approccio ideologico da parte della Premiata Ditta Orlando & Catania e dall’interesse a fare cassa. Come Lega abbiamo promosso l’ordine del giorno, poi approvato in consiglio, per la  sospensione della ztl e ne chiediamo ancora la sospensione fino alla fine della pandemia”. Lo ha  dichiararlo Igor Gelarda capogruppo della Lega insiene a Maria Pitarresi consigliera di prima circoscrizione.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.