Sequestrata maxi piantagione di droga a Carini, valeva 350mila euro

Le Fiamme Gialle denunciano un uomo di 42 anni

A Carini la Guardia di Finanza scopre una piantagione di canapa indiana. Scatta anche una denuncia.

In particolare, è stata individuata un’estesa coltivazione di marijuana nascosta tra la fitta vegetazione dell’agro carinese.

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Carini hanno immediatamente intrapreso l’attività di osservazione in orari notturni ed in una zona boscosa ed impervia. Hanno scoperto oltre 260 piante di canapa indica, materiale e prodotti chimici.

Le piante, di oltre due metri di altezza, si trovavano al punto di massima fluorescenza. Risultavano pronte per essere raccolte per la successiva essiccazione e immissione sul mercato illegale.

Il terreno aveva un sistema di irrigazione automatico che prelevava l’acqua da un limitrofo pozzo idrico.

Le fiamme gialle hanno denunciato A.M., 42 anni, in quanto responsabile della coltivazione nel terreno, risultato da anni in stato di abbandono.

La coltivazione avrebbe consentito di produrre oltre 120 kg di marijuana con introiti superiori ai 350.000 euro.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.