Piantagione di droga a San Giuseppe Jato, intera famiglia arrestata

Fermati padre, madre, figlio, figlia e genero

0

I Carabinieri della Compagnia di Corleone hanno tratto in arresto 3 persone e denunciate altre 2 che dovranno rispondere dell’accusa di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti.

L’azione in un servizio a largo raggio mirato al contrasto del traffico e della produzione di stupefacenti.

Tutti e 5, padre, madre, figlio, figlia e genero avevano avviato, nella loro abitazione a San Giuseppe Jato, una piantagione di cannabis da 130 piante, il cui peso dopo l’espianto ammonta complessivamente a quasi 700 chilogrammi.

LEGGI ANCHE
Tromba d’aria a Pantelleria semina morte e distruzione, Musumeci, "Vicino alle famiglie"

Le piante, alte oltre i 2 metri e in ottimo stato di maturazione, erano corredate da un efficiente impianto di irrigazione; da una stima preliminare è possibile ipotizzare che a completata essiccazione, avrebbero prodotto fino a 150 chili di marijuana che immessa sul mercato del dettaglio ha un valore di circa un milione e mezzo di euro.

LEGGI ANCHE
Zona bianca vicina in Sicilia, Ministero pensa allo "sconto" di 7 giorni

Padre e figlio di 60 e 39 anni sono stati tradotti presso la casa circondariale “Lorusso-Pagliarelli”. La madre 59enne è stata ristretta agli arresti domiciliari.

La figlia ed il genero risponderanno dei reati loro contestati in stato di libertà.

Il laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo di Palermo, stabilirà ora il principio attivo, “THC”, presente nelle piante campionate e sequestrate.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.