Italia sul tetto d’Europa, cielo azzurro a Londra

0

Italia campione d’Europa. L’Italia batte l’Inghilterra ai calci di rigore e torna a vincere l’Europeo dopo 53 anni dall’ultima volta.

Dopo l’1-1 nei 120′, è Donnarumma a siglare il trionfo con due parate su Sancho e Saka dal dischetto, dopo il palo di Rashford. Sbagliano Belotti e Jorginho ma è il portierone azzurro a prendersi la scena a Wembley.

Vince il cuore degli azzurri che passano in svantaggio dopo 2′ con gol di Shaw, premiato da Trippier con un cross da quinto a quinto. Gli azzurri soffrono Kane che non è statico come Lukaku e allo stesso tempo da falso nove ha più fisicità di Olmo. Di fatto Chiellini e Bonucci non sono mai stati in difficoltà quanto nella prima mezz’ora contro l’attaccante del Tottenham che agisce come regista avanzato e non offre punti di riferimento. Il primo vero lampo è di Federico Chiesa che al 35′ si beve Rice e sfiora il palo con un tiro dai venticinque metri.

LEGGI ANCHE
Orgoglio siciliano alle Paralimpiadi di Tokyo, terza medaglia per Xenia Palazzo

Nella ripresa l’Italia parte bene. Dopo dieci minuti dall’inizio della ripresa Mancini cambia: fuori Barella, dentro Cristante; fuori Immobile, dentro Berardi e spazio a Insigne falso nove. Al 62′ palla gol per l’Italia: Chiesa si scatena in area e col mancino impegna Pickford. Ma il gol è solo rinviato.
Al 67′ il pareggio nasce da calcio d’angolo: Cristante la spizza, Verratti colpisce il palo e Bonucci da due passi deposita in rete. L’Italia domina, con quasi il 70% del possesso palla e poco dopo ha un’altra chance: lancio di Bonucci, Berardi scatta alle spalle ma non trova la porta al volo. All’85’ l’Italia perde Chiesa: infortunio alla caviglia e dentro Bernardeschi.

LEGGI ANCHE
Orgoglio siciliano alle Paralimpiadi di Tokyo, terza medaglia per Xenia Palazzo

Ma le occasioni latitano e si va ai supplementari per la terza volta in questo torneo per gli azzurri. Altro cambio: fuori Insigne, dentro Belotti che sfiora il gol al 103′ dopo una respinta di Pickford da cross. Ma prevale la paura e si va ai calci di rigore: Donnarumma ipnotizza Sancho e Saka, l’Italia è campione nonostante gli errori di Belotti e Jorginho.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.