Sicilia zona bianca dal 21 giugno, estate con nuove riaperture

Le uniche regole da seguire in zona bianca sono il distanziamento fisico, l'utilizzo della mascherina e il rispetto dei protocolli di sicurezza

Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna sono le prime tre regioni a passare dalla “zona gialla” a quella “bianca”, la fascia che prevede la riapertura di quasi tutte le attività e lo stop al coprifuoco.

La Sicilia, per pochi casi, quattro ogni 100 mila abitanti, non entra nella zona bianca e così, l’Isola può sperare in un cambio di fascia solo dal prossimo 21 giugno, salvo ulteriori aumenti dei contagi. Diverse le regole che potrebbero esserci, dunque, il primo giorno d’estate.

Le uniche regole da seguire in zona bianca sono il distanziamento fisico, l’utilizzo della mascherina e il rispetto dei protocolli di sicurezza delle varie attività. Per Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto è prevista la riapertura totale il 7 giugno, mentre Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Trento e Piemonte dovrebbero passare in bianco il 14 giugno. La Sicilia sarà tra le ultime regioni a passare in bianco.

Con la modifica dei parametri voluta dai presidenti delle Regioni e condivisa con il Cts (il Comitato tecnico Scientifico) per passare nella fascia più chiara bisogna che l’incidenza settimanale di casi positivi al Coronavirus sia al di sotto della soglia dei 50 ogni centomila abitanti, per tre settimane consecutive.

Ad ottenere ‘il biancò, al momento, ci sono solo Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, che da domani cambiano colore. E già dalla prossima settimana il passaggio ne coinvolgerà altre quattro, con a metà giugno, molto probabilmente con più della metà dell’Italia in zona bianca.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche

I commenti sono chiusi.