Corleone zona rossa, sindaco impone restrizioni ma va incontro ai commercianti

Il sindaco ha inviato una richiesta al presidente della Regione Siciliana

“Viviamo un momento difficile per la salute della comunità. Il virus che stava per essere battuto ma in 15 giorni è diventato galoppante”. Lo ha detto il sindaco di Corleone che da ieri è sona rossa fino al 19 maggio. Il primo cittadino ha firmato due ordinanze che dispongono ulteriori restrizioni.

Il sindaco firma due ordinanze

In seguito dell’istituzione della zona rossa a Corleone, l’Amministrazione comunale ha adottato alcune ulteriori misure per contrastare la diffusione dei contagi, decisione ritenuta necessaria anche dal commissario per l’emergenza Covid a causa del cospicuo aumento di casi registrati dal 26 aprile al 2 maggio. Il sindaco Nicolosi è intervenuto ieri pomeriggio in diretta per spiegare i due provvedimenti.

Divieto di stazionamento in aree pubbliche

L’amministrazione comunale ha stabilito il divieto di stazionamento e assembramento su tutte le aree pubbliche dalle 5 alle 22. La chiusura al pubblico di centri ricreativi e associativi, del cimitero, della villa comunale e delle Cascate delle Due Rocche. È stato disposto il divieto di pic nic nelle aree verdi di competenza comunale di Ficuzza.

Un’altra ordinanza riguarda la scuola

Disposta la sospensione delle attività didattiche in presenza per l’intero Istituto comprensivo “Giuseppe Vasi” (scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado) con didattica a distanza fino al 19 maggio compreso.
La didattica in presenza al 50% per il liceo “Don Giovanni Colletto” e l’Istituto “Di Vincenti”.

Inoltre, dopo un incontro con i commercianti corleonesi, il sindaco ha inviato una richiesta al presidente della Regione Siciliana perché prenda in considerazione “la possibilità di adottare un ulteriore provvedimento tale da ampliare l’ambito delle attività commerciali/produttive che possono rimanere aperte”. Infine, venerdì 7 maggio verrà effettuata la sanificazione di tutto il territorio comunale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.