Matrimoni e ripartenza, il M5S chiede svolta a Cts e Governo, intervista al deputato Chiazzese

È Giuseppe Chiazzese, deputato M5S alla Camera, che si fa portavoce tramite DirettaSicilia delle necessità di migliaia di operatori del wedding e di coppie

Quello del settore matrimoni è un settore che va tutelato e a cui devono esser date risposte in tempi brevi. A rischio c’è l’intera stagione estiva e la perdita di miliardi di euro di fatturato a causa dell’imminente rinvio di migliaia di nozze in tutta Italia. Una crisi che colpisce in maniera netta il Mezzogiorno dove il settore wedding rappresenta una fetta non indifferente di Pil. Un concetto, quello della ripresa della celebrazione di eventi e matrimoni, ripreso anche oggi dalla Conferenza delle regioni. 

L’intervista al deputato Giuseppe Chiazzese, M5S

È Giuseppe Chiazzese, deputato M5S alla Camera, che si fa portavoce tramite DirettaSicilia delle necessità di migliaia di operatori del wedding e di coppie in attesa se, quando e come potranno convolare a nozze. Un’attesa che sta diventando sempre più snervante vista la delusione giunta dal decreto riaperture.

“Abbiamo ascoltato tutti gli attori che ruotano al settore matrimoni e cerimonie. Sono professionisti che non chiedono aiuti ma solo di poter tornare a lavorare in sicurezza”, dice il deputato siciliano alla Camera che si fa portavoce del pensiero del Movimento 5 stelle. “Abbiamo chiesto che venga messa in calendario un’audizione con il Comitato Tecnico Scientifico presso la X Commissione Attività Produttive alla Camera, per poterci confrontare e vedere se è possibile trovare una soluzione. Rispettiamo l’autorità del Cts ma la scelta delle riaperture è di natura politica”.

Una data per la ripresa dei matrimoni serve prima possibile

Secondo il parlamentare, gli esperti del Cts dovrebbero dare una risposta prima possibile per quanto riguarda il settore wedding. “Si sta dando la possibilità ai turisti di entrare in Italia con il Green Pass e non siamo in grado di far sedere amici e parenti attorno a un tavolo? – continua Chiazzese – L’intenzione è riaprire in sicurezza matrimoni e cerimonie, rispettando i protocolli”.

Ripartire con eventi e cerimonie in sicurezza

Sono svariati i documenti elaborati da associazioni di categoria e da enti istituzionali. I protocolli di sicurezza per la ripresa del settore cerimonie ed eventi esistono già, eppure il Governo sembra voler continuare a ignorare l’intero comparto. Il tempo però stringe. Si tratta di un settore che necessita di programmazione. Serve una data per premettere a operatori e coppie di preparasi all’evento che necessita di una grande mole di lavoro in vista. “L’estate è fondamentale per questo settore – sottolinea ancora il parlamentare -, si tratta di un settore trainante per il Sud. In Sicilia e nel resto del Meridione il settore delle cerimonie è molto forte”. 

Un ordine del giorno del M5S al Decreto Ristori bis

Quali sono i prossimi passi che farà il Movimento 5 Stelle alla Camera? Questa la domanda che abbiamo posto al deputato siciliano. “Il M5S ora chiede un’audizione del Cts – aggiunge Chiazzese – e depositerà un ordine del giorno in Parlamento da inserire nel prossimo Decreto Sostegni bis affinché il settore eventi e cerimonie possa essere preso in considerazione. Non sarà un atto vincolante per il Governo – il decreto arriverà blindato in aula – ma cercheremo di dare un atto d’indirizzo”.

Seguici su Facebook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.