Sicilia zona gialla dal 10 maggio, migliorano i dati

Negli ultimi 20 giorni si è assistito ad un calo dei nuovi casi del 17 percento

Zona gialla in Sicilia dal 10 maggio possibile visto che i dati sono in miglioramento. Ad una settimana da questa data la Sicilia spera in un allentamento delle restrizioni che durano già da troppo tempo e che hanno messo in ginocchio l’economia.

Sicilia verso il giallo e stop al coprifuoco

La zona gialla in Sicilia porterebbe la riapertura di bar e ristoranti all’aperto anche a cena e la possibilità di praticare anche sport di contatto come il calcetto. A partire da metà maggio apriranno spiagge e stabilimenti balneari e il coprifuoco dovrebbe essere prorogato alle 23 o annullato.

I numeri siciliani

Sono i numeri che decideranno il colore. I dati del momento lasciano ben sperare.
Il trend dei contagi è al ribasso da qualche settimana. Basti pensare che negli ultimi 20 giorni si è assistito ad un calo dei nuovi casi del 17 percento.
L’incidenza per 100 mila abitanti si è abbassata fino a quota 137, persino inferiore alla media nazionale.

I ricoverati in regime ordinario sono 1.148 (-8% negli ultimi sette giorni) con una percentuale di posti letto occupata pari al 30% e ben al di sotto della soglia di allarme; in terapia intensiva si trovano invece 163 pazienti (-5% nell’ultima settimana) con un tasso di occupazione al 20%, lontano dalla soglia critica del 30%. In calo anche i decessi.

L’Ufficio statistica del Comune di Palermo certifica che negli ultimi 7 giorni i nuovi casi registrati in Sicilia sono 6683, il numero degli attuali positivi è pari a 24781: 729 in meno rispetto a sette giorni fa. Le persone in isolamento domiciliare sono 23470 (625 in meno) e il numero dei guariti (180.055) è cresciuto di 7.281 unità. La percentuale dei guariti è pari all’85,6%.

Buone notizie dall’open day

In aumento i numeri della campagna vaccinale grazie all’Open day voluto dalla Regione Siciliana per le fasce over 60 e per i soggetti a “elevata fragilità”. Da giovedì 29 aprile a sabato primo maggio, su un totale di 65.118 prime dosi somministrate in Sicilia, il 66,52% (43.319) hanno riguardato persone, rientranti nei target attuali della campagna vaccinale, che hanno deciso di aderire all’Open day, dunque senza prenotazione.

Nel target 60-69, i soggetti senza prenotazione sono stati il 63,67% (13.518 su 21.230). Nella fascia 70-79 anni, il 55,36% (10.820 su 19.544) di coloro che hanno ricevuto la prima dose dal 29 aprile al primo maggio lo ha fatto aderendo all’Open day. E ancora in quella over 80 la percentuale senza prenotazione è stata pari al 73,77% (5.243 su 7.107) del totale di coloro che hanno ricevuto la prima dose in questa fascia d’età nel fine settimana. Nell’arco dei tre giorni le somministrazioni complessive, tra prime e seconde dosi, sono state 90.554.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.