Ad Altofonte 68 positivi, il sindaco, “Basta speculare sui numeri, non sono necessità”

Angela De Luca ha chiesto al Commissario Costa chiarimenti in merito alla nota diramata ieri sera dall'ufficio stampa della fiera

Il sindaco di Altofonte Angela De Luca ha incontrato questa mattina il Commissario Straordinario per il l’emergenza Covid Renato Costa dopo la nota diramata ieri in cui veniva descritta una situazione allarmante. “Ad Altofonte – recitava la nota pubblicata anche da DirettaSicilia -, l’incremento del 117% ha portato l’incidenza a salire da 121 a 263 su 100mila abitanti, superando la soglia limite”. Da qui l’esigenza del sindaco altofontino di replicare a questi dati forniti dal Commissario che ha incontrato stamani.  

Angela De Luca, come fa sapere in una lunga nota pubblicata sui social, ha chiesto al Commissario Costa chiarimenti in merito alla nota diramata ieri sera dall’ufficio stampa della fiera. “Mi è stato chiarito – rende noto la prima cittadina – che cosi come Altofonte, tanti sono i Comuni della provincia il cui indice di positività è in continuo aumento, ed è probabile che continuerà a salire anche questa settimana. Infatti si stima che i provvedimenti adottati dalla Regione possano produrre effetti solo dalla prossima settimana”.

“Dietro quello che viene definito “numeri dei positivi”, ci sono famiglie e storie, paure, dispiaceri e lutti – sottolinea Angela De Luca -. Da un anno mi si chiedono i numeri, si allude al fatto che abbia motivi per nascondere la verità, si tenta di far credere che sapere il numero dei positivi possa cambiare la capacità personale e i propri comportamenti rispetto al modo di contrastare il virus. Io rispetto la legge, le norme e il buon senso. Così come espresso più volte le scuole resteranno aperte, così come lo impone il governo nazionale e il governo regionale”.

Il sindaco di Altofonte sottolinea anche di aver ricevuto i complimenti per la gestione attivata dal comune e per il tracciamento puntuale, ringraziando tutti i soggetti interessati alla lotta al Covid: medici di famiglia, Carabinieri, Corpo di Polizia Municipale e in particolare all’ispettore Di Matteo.

“Finitela con la speculazione dei numeri – aggiunge il sindaco – perché dopo un anno trascorso ad ascoltare cittadini che pressano perché aspettano il tampone, cittadini che aspettano l’esito, cittadini chiusi in casa da un mese, chi ha perso il lavoro e chi non ce la fa più ha pagare affitto di casa e negozio, capite bene che darvi i numeri non è una necessità. I positivi aumentano facilmente, scendere è difficile. Perché un genitore positivo con 3 persone in famiglia, nei 10 giorni successivi positivizzerá anche gli altri familiari, non tutti hanno la possibilità o la volontà d’isolarsi dai propri affetti. Questo fa aumentare il numero dei casi anche se in isolamento”.

Poi il sindaco, “solo ed esclusivamente per tranquillizzare i tantissimi cittadini che mi hanno chiamo allarmati dai numeri che sentono in giro” fa sapere che ad Altofonte su 10.138 abitanti circa, il numero attuale dei positivi è di 68 cittadini di cui 3 ricoverati, “a cui va il mio personale pensiero e augurio di miglioramento”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.