Musumeci dichiara due zone rosse e oggi boom di contagi

Intanto Canicattì e Favara diventano “rosse", proroga per Rosolini e Solarino

Due nuove “zone rosse” in Sicilia. Si tratta di Canicattì e Favara, in provincia di Agrigento. Lo prevede un’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci, appena firmata. Intanto i contagi salgono ancora e vanno oltre i 1.380 giornalieri.

Intanto Canicattì e Favara diventano “rosse”, proroga per Rosolini e Solarino. Il provvedimento, adottato su richiesta delle amministrazioni comunali e a seguito della relazione dell’Azienda sanitaria provinciale, si è reso necessario a seguito dell’aumento considerevole del numero di positivi al Covid. Le restrizioni entreranno in vigore giovedì 15 aprile e cesseranno mercoledì 28.

Disposta, inoltre, sempre su richiesta dei rispettivi sindaci, la proroga della “zona rossa” – fino al 22 aprile – per due Comuni del Siracusano: Rosolini e Solarino.

La Sicilia per il secondo giorno di fila è terza fra le regioni italiane per numero di nuovi casi dietro Lomabardia e Campania. Dai 27.618 tamponi processati nelle ultime 24 ore ed in particolare dagli 11.192 molecolari sono emersi 1.384 nuovi contagiati. il tasso di positività aumente dal 2,9 al 5 per cento considerando tutti i tamponi e cala dal 13,8 al 12,3 calcolando soltanto i molecolari.

I decessi sono stati 10 mentre i ricoverati aumentano di 25 unità arrivando a 1.390 pazienti. I posti ocupati in terapia intednsiva salono da 174 a 176 con 14 nuovi ingressi. I guariti sono stati 412 e così gli attualmente positivi crescono di 962 persone per un totale di 24.671.

Fra le province sempre in testa quella di Palermo per numero di nuovi casi con 514 nuovi positivi. Poi Catania 321, Agrigento 141, Messina 113, Caltanissetta 81, Enna 65, Ragusa 54, Trapani 52, Siracusa 43.

Rispondi