Problemi di coagulazione, Danimarca sospende somministrazioni AstraZeneca 

Intanto in Sicilia fanno discutere le due morti sospette arrivate negli ultimi giorni

La Danimarca sospende per precauzione l’uso del vaccino AstraZeneca dopo aver riscontrato problemi di coagulazione in alcuni pazienti.

La decisione di Copenaghen di sospendere l’uso di AstarZeneca è stata presa dopo che sono stati «segnalati casi seri di coaguli di sangue tra le persone vaccinate», ha spiegato l’Autorità sanitaria, aggiungendo tuttavia che «non è stato determinato, al momento, che ci sia un collegamento tra il vaccino e i coaguli di sangue». 

Intanto in Sicilia fanno discutere le due morti sospette arrivate negli ultimi giorni.

Si tratta della morte del militare Stefano Paternò e del poliziotto Davide Villa. 

Paternò, secondo Capo scelto della Marina militare, è morto dopo la somministrazione della prima dose. Tanti i dubbi ancora da sciogliere sulla morte del militare di 42 anni. Una tragedia dai contorni ancora poco chiari. Fatto sta che Misterbianco e Isola delle Femmine sono a lutto per l’improvvisa scomparsa di Stefano, padre di due figli. Una vicenda su cui deve ancora essere stabilito perché il militare, che prestava servizio presso l’Arsenale Militare di Augusta, sia morto. Sulla vicenda la procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta per accertare le cause del decesso. 

Il poliziotto Davide Villa, 50 anni, invece, è deceduto dopo 12 giorni dalla somministrazione del vaccino ma anche in questo caso saranno le autorità a valutare il nesso di casualità tra la somministrazione e la morte dell’uomo. Non è possibile affermarlo al momento con certezza.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.