Secondo decesso sospetto dopo dose, muore il poliziotto Davide Villa

Davide Villa è il ooliziotto morto 12 giorni dopo il vaccino, eseguita l'autopsia

Ci sarebbe un secondo decesso, questa volta del poliziotto Davide Villa, in seguito alla somministrazione di un vaccino che sarebbe dello stesso lotto che sarebbe stato somministrato a Stefano Paternò, il militare morto due giorni fa a Misterbianco.

Il poliziotto Davide Villa, 50 anni, è deceduto dopo 12 giorni dalla somministrazione del vaccino ma anche in questo caso saranno le autorità a valutare il nesso di casualità tra la somministrazione e la morte dell’uomo. Non è possibile affermarlo al momento con certezza.

Intanto anche questo secondo decesso, insieme a quello del militare Stefano Paternò di 43 anni, viene esaminato dalla magistratura, come riporta Live Sicilia.

Il poliziotto Davide Villa,sarebbe morto, secondo le prime ipotesi, a causa di una trombosi sorta alcuni giorni dopo il vaccino Astrazeneca, poi sfociata, con la somministrazione di eparina e alcuni giorni di ricovero, in emorragia cerebrale.

A Villa e Paternò sarebbe stato somministrato lo stesso lotto di dosi ma, ripetiamo, non è possibile affermare che ci sia una correlazione tra i due casi o tra la somministrazione del siero e le morti.

La morte del poliziotto è giunta dopo 12 giorni dalla somministrazione. Il poliziotto si sarebbe sentito male il giorno dopo. Le sue condizioni si sono poi aggravate al punto che è stato necessario il ricovero in ospedale.
Una “trombosi venosa profonda” è sfociata in emorragia cerebrale. Ancora nessuna certezza sulla correlazione vaccino e morte, saranno le indagini a stabilirlo.

Fondamentale sarà l’esito dell’autopsia a cui è stato sottoposto il corpo del poliziotto Davide Villa. Da capire anche se lo stesso soffrisse di altre patologie.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.