Morta dopo il parto, lacrime e rabbia al funerale di Candida Giammona (VIDEO)

Oggi Palermo ha dato l'ultimo saluto alla donna e al bimbo

Dolore ma anche tanta rabbia al funerale di Candida Giammona, morta assieme al bambino che portava in grembo dopo un parto avvenuto in una clinica palermitana. Oggi Palermo ha dato l’ultimo saluto alla donna e al bimbo. Un corteo di moto, una della sue passioni, ha voluto salutare la mamma la cui scomparsa lascia un dolore immane.

Il funerale di Candida Giammona, il video

Candida e Leon, questo il nome che doveva essere dato al piccolo, sono morti poco dopo il parto programmato alla clinica Candela. Il funerale si è celebrato nella chiesa di Sant’Ernesto in via Campolo.

Il dolore della Palermo Chapter HOG

Un corteo di moto Harley Davidson ha accompagnato la bara della donna. Una passione, quella per le moto, che condivideva col marito Dani, entrambi facevano parte dell’associazione motociclistica Palermo Chapter HOG.

“Ci stringiamo attorno al dolore del nostro socio Dani e a tutta la famiglia in questo momento straziante – scrive l’associazione -. La notizia della scomparsa di Candida e del suo bambino è stata inattesa. Attendevamo, come tutti, di festeggiare la gioia di una nascita, e ci siamo trovati spiazzati di fronte alla notizia della morte. Candida era un membro attivo e amato del Chapter da molti anni. Conserviamo e conserveremo sempre il ricordo del suo sorriso e della sua gentilezza, della sua disponibilità nei confronti di tutti i soci. Pur nel rispetto delle norme di sicurezza vigenti, abbiamo deciso di tributare l’ultimo saluto a Candida come usanza del Chapter, con un ultimo corteo di Harley-Davidson, di quel mondo che lei che ha condiviso con passione assieme al marito”.

L’indagine sulla morte di Candida Giammona

L’autopsia sul corpo di Candida Giammona è stata eseguita nella giornata giovedì 4 febbraio. Il marito ha deciso di parlare e di chiedere verità e giustizia per ciò che è accaduto alla moglie e a suo figlio. Vuole chiarezza sul motivo dei loro due tragici decessi.

La giovane mamma si è presentata alla clinica Candela, dove aveva già partorito la sua prima bimba, lo scorso venerdì 29 gennaio. I medici l’hanno ricoverata in anticipo per provare a indurle il parto. Tuttavia, nella serata seguente hanno deciso di sottoporla a un cesareo d’urgenza. È proprio a quel punto che la sua situazione si è aggravata. Poi mamma e figlio sono stati trasportati in ospedale.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.