Focolaio dopo funerale, crescono i contagi a Roccamena

Il sindaco Palmeri ricorda il grande lavoro fatto in questi giorni dall'amministrazione e dal distretto sanitario

A Roccamena salgono a 24 i cittadini attualmente positivi al Covid-19 ma il numero potrebbe salire nel corso delle prossime ore visto che si attende l’esito di altri tamponi molecolari. Si può parlare di focolaio nel piccolo centro della provincia di Palermo, scoppiato, forse, dopo un funerale a cui hanno preso parte diversi cittadini.

Troppe riunioni familiari

Come in ogni piccolo Comune, sono ancora tante le persone che continuano a riunirsi, intanto, a Roccamena e il sindaco Giuseppe Palmeri rinnova l’appello: “Servono sacrifici, stiamo a casa il più possibile per il bene nostro e di tutta la cittadinanza“.

Il funerale in chiesa è stato celebrato rispettando la massima cautela. Hanno partecipato infatti solo alcuni dei parenti stretti della persona deceduta. Il focolaio si sarebbe sviluppato però prima, durante la veglia funebre.

Ieri sera il primo cittadino ha comunicato l’esito di una campagna di screening eseguita tra tutti i cittadini di Roccamena, che avevano avuto contatti con una persone poi deceduta e con i loro familiari ma anche con un medico. Le visite in famiglia avrebbero fatto sì che il contagio progredisse. Così è scattato l’allarme in paese e tutti coloro che avevano avuto contatti con la famiglia si son posti in quarantena in attesa del test anti-Covid.

Lo screening sulla popolazione di Roccamena

Si è svolto questa mattina (ieri ndr) lo screening relativo ai soggetti in isolamento. Purtroppo il numero dei positivi sale ancora. Sono 24 gli attuali positivi“. Questa la nota dell’amministrazione comunale.  “Tutti i soggetti risultati positivi sono in isolamento e a loro va il nostro augurio di pronta guarigione“. Lo screening è stato eseguito dallo staff USCA del distretto socio sanitario D40 di Corleone.

I dati forniti dal sindaco

Al momento a Roccamena, come conferma DirettaSicilia il primo cittadino, ci sono 24 cittadini positivi, altre 19 persone si trovano in isolamento in attesa dell’esito del tampone. In tutto in paese ci sono 18 nuclei familiari in quarantena tra positivi e in attesa dell’esito del test. Tra questi c’è anche un dipendente dello Sprar, che attende l’esito di un tampone molecolare. La notizia è stata confermata dal sindaco stesso.

Il sindaco Palmeri ricorda il grande lavoro fatto in questi giorni dall’amministrazione e dal distretto sanitario per evitare il diffondersi dei contagi e non smette di rinnovare gli appelli ali cittadini. “Stiamo a casa, evitiamo riunioni familiari, non è il momento. Servono ancora sacrifici”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.