The news is by your side.

Auto in fiamme a San Giuseppe Jato, 27enne in carcere

Il giovane si trova al carcere Pagliarelli di Palermo, dove era stato accompagnato domenica mattina su disposizione della Procura

0

Il GIP ha convalidato l’arresto di F. P., 27 anni, accusato di avere incendiato due auto a San Giuseppe Jato (Pa) nella notte fra sabato e domenica. Era stato fermato dai Carabinieri della locale stazione, come riportavano in questo articolo (LEGGI QUI)

Le indagini dei carabinieri dopo il rogo

Il giovane si trova al carcere Pagliarelli di Palermo, dove era stato accompagnato domenica mattina su disposizione della Procura, a seguito dell’arresto in flagranza. Le indagini era scattate subito dopo il rogo, appiccato nella tarda serata di sabato e spento dai vigili del fuoco, hanno portato all’identificazione del 27enne, che è stato scoperto grazie alle immagini dei sistemi di videosorveglianza. Le autovetture danneggiate sono state restituite al proprietario, un 53enne di San Giuseppe Jato.

L’uomo accusato dell’incendio dell’auto

Secondo quanto ricostruito dai militari di San Giuseppe Jato, attorno all’uno di notte i residenti della via Giovanni XXIII sono stati svegliati dal fumo proveniente da un’auto che bruciava. Le fiamme hanno distrutto una Fiat Punto parcheggiata. I Carabinieri hanno fermato il 27enne, che era stato relegato ai domiciliari in attesa di convalida da parte del giudice. È accusato di aver innescato l’incendio che ha distrutto la vettura. Sul luogo del rogo i Vigili del Fuoco e i carabinieri della stazione di San Giuseppe Jato.

Rispondi