Covid-19, positivi in casa di riposo di Altofonte, il sindaco: “Notizia infondata”

Si è temuta la presenza di un focolaio all’interno di una casa di riposo di Altofonte. Secondo quanto riportato da un giornale regionale, sarebbero 12 gli anziani positivi al Covid-19 e 5 operatori che vi lavorano. Una notizia che ha generato preoccupazione tra i residenti di Altofonte ma che, lo diciamo subito, appare infondata.

La redazione di Diretta Sicilia questa mattina ha contattato il sindaco di Altofonte per ricevere la conferma della notizia  riportata dalla stampa. Nel pomeriggio il sindaco Angela De Luca, dopo aver eseguito i controlli del caso, ci ha confermato che la notizia è priva di fondamento.

Intanto ad Altofonte sono stati effettuati dall’Usca Guadagna circa 50 tamponi ai cittadini che sono in isolamento da più di 10 giorni. Tutti coloro i quali sono in isolamento per contatto stretto con soggetto positivo effettueranno tampone rapido “in drive “, presso il palazzetto dello sport con orario scaglionato e che verrà comunicato agli interessati dalla polizia municipale. Tutti coloro i quali sono risultati positivi ai vari test (molecolare, rapito o sierologico), ed in quarantena con la loro famiglia da più di 10 giorni, effettueranno tampone molecolare presso la loro abitazione.

LEGGI ANCHE  Tragico incidente mortale sulla statale, un morto e tre feriti

“Molti mi dicono delle accuse, condanne, storie, che vengono costruite dietro ogni famiglia. Tutto ciò è inaccettabile, come inaccettabile è creare panico, dare giudizi, o continuare ad attaccare in una situazione già abbastanza complessa non soltanto per Altofonte ma a livello nazione ed internazionale – ha detto la prima cittadina altofontina-. Come vi ho detto più volte di covid si muore, ma un pensiero va pure ai nostri concittadini che oggi hanno chiuso le attività o che potranno lavorare solo parzialmente”.

Ricevi tutte le news