Covid-19, chiusi uffici e una palestra a Palermo

A Palermo si susseguono le chiusure di uffici, attività e palestre dovute a casi accertati di Covid-19. Questa mattina chiusi una palestra e gli uffici del Polo tecnico di via Ausonia.

Da questa mattina è stata chiusa in via precauzionale la palestra Sperone. La decisione è scattata dopo la accertata positività al Covid 19 di un dipendente Reset in servizio presso l’impianto. I locali come da protocollo adesso verranno sanificati

Chiusi in via precauzionale gli uffici del Polo tecnico. La decisione dopo la accertata positività al Covid-19 di un dipendente in servizio presso la struttura di via Ausonia. Come da protocollo adesso i locali saranno sanificati in attesa poi dell’autorizzazione dell’Asp per la riapertura.

LEGGI ANCHE  Furgone impazzito ad Altofonte sulla Palermo-Sciacca, Carabinieri salvano un uomo

Intanto Orlando che ieri ha criticato il Dpcm di Conte, adesso stempera i toni.
“Prendo atto del fatto che il Governo nazionale ed il presidente Conte abbiano rivisto la propria posizione, ascoltando la presa di posizione dei sindaci di tutta Italia e modificando in corso d’opera il DPCM ed evitando di scaricare inattuabili responsabilità sulle amministrazioni comunali. Resto fermamente convinto della necessità, per porre un freno al dilagare dei contagi in tutta Italia, di poter applicare restrizioni anche molto significative che limitino la possibilità di assembramenti pericolosi. Ma perché i provvedimenti assunti siano efficaci e non delle mere grida manzoniane, è necessario, assolutamente necessario e indispensabile, il coinvolgimento dei Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza in modo che ai provvedimenti restrittivi seguano controlli efficaci che coinvolgano tutte le forze dell’ordine in modo coordinato”. Lo ha dichiarato il sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia, Leoluca Orlando.

LEGGI ANCHE  Maxi focolaio in RSA e 100 casi, altro Comune a rischio Zona Rossa in Sicilia
Ricevi tutte le news