Corleone in quarantena, rischio focolaio dopo nozze con 250 persone

Tra i positivi c'è l'infermiera che lavora nel reparto di Geriatria dell'ospedale Ingressia di Palermo, è ricoverata all'ospedale Civico

Corleonese piomba nell’incubo Coronavirus e il sindaco pone la città in quarantena dopo che cinque persone sono risultate positive dopo un matrimonio a cui hanno partecipato almeno 250 persone.

Il sindaco ha ordinato la chiusura della maggior parte dei luoghi pubblici, tenendo che i contagi possano essere molto di più Le scuole, in particolare, resteranno chiuse fino all’1 ottobre.

Una decisione difficile ma necessaria per evitare che il focolaio del matrimonio che è stato festeggiato tre giorni il 12 settembre si allarghi.

Tra i cinque positivi c’è un’infermiera dell’ospedale Ingrassia ricoverata al Civico per Covid 19. Le cui condizioni sono peggiorate nelle ultime ore, positivi anche i suoi familiari. Il padre, madre, fratello e sorella, erano con lei alle nozze, tutti sono positivi.
In tre hanno sintomi leggeri, un altro è asintomatico.

L’Asp ha avviato il protocollo per il contenimento dei contagi. Tutti i partecipanti al matrimonio e al trattenimento sono stati contattati. Il Comune di Corleone ha anche lanciato un appello. Tutti sono in quarantena obbligatoria in attesa di essere controllati dalla task force del Asp e sottoposti al tampone.

Il sindaco Nicolò Nicolosi, intanto, ha emanato un’ordinanza di chiusura delle scuole di Corleone, dall’asilo fino al liceo. Alcune limitazioni sono state imposte a bar, pub, sale giochi, sale scommesse e locali assimilati chiudono alle 22. Palestre, impianti sportivi e scuole di ballo dovranno cessare le attività entro le ore 20. Il mercato cittadino del venerdì è sospeso, la villa comunale chiusa come i circoli, associazioni ricreative e musicali. Stop anche a convegni e congressi in programma nei prossimi giorni. Chiusi anche musei e i luoghi di cultura.

Immediata è scattata la macchina dei controlli: il personale del ristorante è già stato testato e tutti sono risultati negativi. Altri trenta ragazzi che vanno a scuola verranno testati questa mattina, poi sarà la volta dei 220 invitati, tutti in quarantena in attesa del tampone. E oggi le scuole rimarranno chiuse anche a Marineo e Bisacquino.