Riecco l’emergenza Covid e Conte studia il nuovo decreto

0

Passato Ferragosto è arrivato il momento fare i conti con i casi di Coronavirus e il trend sempre più in aumento. Anche in Sicila i dati non lasciano presagire nulla di buono e nuove chiusure sono allo studio delle autorità.

I dati della pandemia preoccupano in tutto il mondo e sono sempre più allarmanti anche in Italia. Solo nel corso della giornata di ieri sono stati 629 i nuovi positivi al Covid-19. Il dato più altro dal 23 maggio. In Sicilia i nuovi positivi sono stati 42.

LEGGI ANCHE
Arrivano in Sicilia le zone nere, Musumeci prepara una nuova ordinanza

Oggi alle 16 è in programma un vertice tra i rappresentanti delle regioni e i ministri del Governo, Boccia, Speranza e Patuanelli. Punto all’ordine del giorno è l’eventualità di disporre una nuova chiusura delle discoteche e delle sale da ballo. La discussione verterà anche sulle altre misure relative agli spostamenti tra le nazioni. Sono tante le nazioni europee in cui i contagi sono in forte crescita.

Tre gioni fa, una riunione sullo stesso tema non ha prodotto alcun risultato. Impensabile nel corso del weekend di Ferragosto costringere i gestori dei locali a chiudere. Per questo governatori regionali hanno preferito andare in ordine sparso, disponendo ordinanze che peraltro hanno derogato quasi tutte a quanto previsto dall’ultimo decreto anti-Covid del 7 Agosto in cui si legge testualmente “restano sospese le attività di sale da ballo e assimilati, all’aperto o al chiuso”.

LEGGI ANCHE
Focolaio Covid a Roccamena, prime comunioni in piazza con Green Pass

Ora il Governo Conte vorrebbe obbligare le Regioni a rispettare la norma del decreto, magari con un’ordinanza del ministro della salute Speranza che vieti espressamente di derogare alle disposizioni governative.

In Sicilia Musumeci ha emanato un’ordinanza. Sull’isola sono numerosi i cluster attivi di Coronavirus che potrebbero degenerare in focolai e i livello di allerta sono altissimi.

LEGGI ANCHE
Incidente sulla A19 Palermo-Catania, due feriti, uno grave al Civico

Preoccupa il potenziale focolaio all’interno di una casa di riposo del Ragusano. Sono 9 i positivi all’interno della struttura, tra cui 7 anziani e due operatrici.

In attesa dei nuovi dati di oggi, 16 agosto, i Governatori attendono di conoscere quanto deciso dal Governo per mettere in atto proprie ordinanze.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.