“Nessuna vittima in viale Regione Siciliana”, dopo il nubifragio di Palermo (VIDEO)

A Palermo non ci sarebbe nessuna vittima nel sottopasso di via Leonardo da Vinci in seguito alla bomba d’acqua di ieri pomeriggio. Lo dice un breve comunicato dei Vigili del fuoco di Palermo.

“Nessuna vittima è stata accertata dai sommozzatori dei vigili del fuoco impegnati tutta la notte nel sottopasso allagato in via Da Vinci a Palermo”, si legge in una nota dei vigili del fuoco che hanno lavorato per tutta la notte alla ricerca delle persone disperse.

Sono state individuate tre auto sommerse ma le ricerche proseguono per escludere la presenza di persone. Le idrovore sono ancora al lavoro per abbassare il livello d’acqua.

Secondo alcune testimonianze, mancherebbe all’appello una coppia dopo il violento temporale che ieri pomeriggio ha colpito Palermo. Nessun corpo però è stato trovato e cresce la speranza che non ci siano vittime.

Al momento quindi resta solamente l’ipotesi di persone disperse. Lo avrebbe riferito un testimone. Nessuna denuncia di scomparsa però è giunta alle forze dell’ordine.

Sul posto a seguire le operazioni di ricerca c’era anche il sindaco Leoluca Orlando. A notte inoltrata il Comune ha fatto sapere che “fino ad ora tutti i proprietari delle vetture sommerse rintracciati o presso le proprie abitazioni o, in un solo caso, al Pronto soccorso. In corso verifiche, tramite le targhe dei veicoli, per rintracciare proprietari di tre auto”.

Dallo stesso sottopasso sono stati recuperati ancora in vita due bambini, il più piccolo di appena 9 mesi, che sono stati ricoverati in ospedale in ipotermia. I piccoli sarebbero rimasti intrappolati in auto, insieme ai loro genitori. La famiglia stava percorrendo un sottopasso di viale della Regione Siciliana, all’altezza di via Sardegna. Adesso non sarebbero in condizioni preoccupanti.

Proseguono ora le ricerche e le indagini da parte degli investigatori. Possibile che venga aperta una indagine formale della Procura per accertare eventuali responsabilità su quanto accaduto.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.