Nessuna persona morta in Viale Regione Siciliana (VIDEO)

I Vigili del Fuoco di Palermo hanno ispezionato anche l’ultima auto che rimasta sotto l’acqua nel sottopasso di via Regione Siciliana. Nessun corpo è stato ritrovato dai soccorritori. Una notizia ufficiosa visto che ancora da nessuna autorità è stata confermata, a distanza di ore dal dramma che decine di persone hanno vissuto ieri pomeriggio in viale Regione Siciliana.

Il nubifragio violentissimo e imprevedibile ha messo in ginocchio la città, colpendo in particolar modo la Circonvallazione. Qui i sottopassi sono stati inondati nel giro di pochi minuti dall’acqua che ha bloccato decine di automobilisti terrorizzati. Chi ha potuto è uscito dall’abitacolo mettendosi in salvo nuotando; anziani e bambini hanno dovuto attendere l’arrivo dei soccorsi.

LEGGI ANCHE  Dolore nel palermitano, muore un infermiere

In un primo momento era stata battuta la notizia della morte di due persone rimaste annegate in uno dei sottopassi di viale Regione Siciliana. Un testimone sosteneva di aver visto due persone essere trascinate via dalla forza dell’acqua. Per questo motivo è scattato l’allarme e sono iniziate le ricerche dei due presunti dispersi.

Le ricerche da parte dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco sono andate avanti per tutta la notte. Sono state scandagliate tutte le auto rimaste dentro il pantano di Viale Regione e nessun corpo è stato trovato. Stamane una Seat Ibiza bianca è stata estratta da un sottopassaggio ancora allagato di via della Regione siciliana: era vuota. Il ritrovamento della vettura da parte dei vigili del fuoco ha fatto per alcuni attimi temere il peggio. Poi è stato tirato un sospiro di sollievo quando si è accertato che all’interno non c’era nessuno. I pompieri hanno recuperato il libretto del proprietario, sono in corso accertamenti. Probabilmente si tratta di uno di coloro che sono riusciti a mettersi in salvo a nuoto.

LEGGI ANCHE  San Giuseppe Jato, il Covid uccide il boss Salvatore Genovese

A breve dovrebbe arrivare l’ufficialità anche da parte degli organi competenti ma è chiaro che per tutto quello che è accaduto ieri in viale Regione Siciliana si dovranno cercare i responsabili. Per questo motivo la Procura di Palermo starebbe valutando l’apertura di un fascicolo d’inchiesta. 

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha intanto annunciato che presenterà un esposto contro la Regione siciliana che “dal 2014 ad oggi” non avrebbe eseguito l’iter per i lavori previsti contro il dissesto idrogeologico ma anche sul Collettore Sud. Una denuncia per “abuso e omissioni di atto d’ufficio”.

Ricevi tutte le news