Agostino Cardovino, la foto con mamma prima dello schianto: oggi l’autopsia

Prima che il ragazzo uscisse da casa aveva dedicato una foto e una canzone a sua madre postati su Instagram

Veri e propri momenti di strazio e di disperazione nel quartiere Noce di Palermo per la morte di Agostino Cardovino. Il ragazzo è morto travolto da un’auto nel corso della notte del 21 giugno, in viale Regione Siciliana.

Sul corpo del giovane di 17 anni sarà eseguita l’autopsia. Lo ha deciso ieri il magistrato di turno della Procura di Palermo al fine di chiarire con esattezza le dinamiche della tragedia. Si è un attesa anche di conoscere l’esito dell’esame eseguito sulla giovane donna alla guida della Dacia che ha travolto il ragazzo. C’è da dire comunque che la ragazza, una 21enne, si è fermata subito per prestare soccorso alla vittima anche se purtroppo non c’era più nulla da fare. Ago, così lo chiamano gli amici, è morto sul colpo.

Il ragazzino aveva appena trascorso una serata in compagnia della comitiva di amici in un locale di via Galileo Galileo.

Il diciassettenne abitava con la sua famiglia, in via Rosso di San Secondo, nel quartiere della Noce, distante non più di qualche centinaio di metri dal luogo dell’incidente. Lo schianto è stato tremendo.

Agostino Cardovino, secondo una prima ricostruzione dell’infortunistica, della attraversava la circonvallazione all’altezza di via Perpignano, quando è è stato investito in pieno dall’auto nella carreggiata in direzione Catania.
Inutili i soccorsi del 118.

Sul luogo della tragedia scene strazianti. Sono arrivati i familiari e i parenti di Agostino in stato di shock.

Il medico legale ha eseguito una prima indagine sul corpo di Agostino Cardovino. La salma del giovane è stata trasferita all’istituto di medicina legale del Policlinico, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Quasi certamente, anche se fino a ieri pomeriggio non era stato ancora deciso, oggi verrà effettuata l’autopsia.

Sui social, dopo la tragedia, un triduo di messaggi. Prima che il ragazzo uscisse da casa aveva dedicato una foto e una canzone a sua madre postati su Instagram.

Il calcio, gli amici, i compagni di
scuola dell’istituto economico e tu-ristico Pio La Torre, la gente della Noce, il suo quartiere: questo era il mondo di Agostino Cardovino.