Tragedia a Cefalù, muore annegato Santo Durante

Si chiama Santo Durante l’uomo che è annegato oggi a Cefalù, in provincia di Palermo.

L’uomo, 55 anni, è morto annegato nel mare del centro balneare di Cefalù questo pomeriggio. Una tragedia che si è consumata subito dopo l’ora di pranzo davanti ai bagnanti attoniti.

I soccorsi sono scattati subito quando è stato segnalato l’uomo in mare ma per Santo Durante non c’era piu nulla da fare. Forse l’uomo si è sentito male ed è stato trascinato via dalle onde.

Durante, 55 anni, era originario di Santa Flavia, nel Palermitano, ma risiedeva in Germania da qualche tempo.

L’uomo, apparso in difficoltà, è stato soccorso ma appena riportato a riva, le sue condizioni sono apparse subito gravissime.

Il medico legale dovrà stabilire se la vittima sia stata colto da un malore mentre si trovava in acqua. Le indagini sono affidate agli uomini della Capitaneria di Porto che dovranno accertare le drammatiche fasi della morte del malcapitato.

L’uomo è stato recuperato in mare nelle acque antistanti la spiaggia del Lido Balneare “Poseidon”. Secondo quanto ricostruito, si era recato con il proprio scooter sulla spiaggia libera della cittadina arabo normanna in mattinata per una nuotata in compagnia di alcuni amici. Alle 13,50, i bagnini del Lido Poseidon (Salvatore Arena e Gioacchino Genchi) hanno notato un corpo galleggiare tra le forti onde.

I due senza esitazione si sono tuffati recuperando il corpo fino alla battigia, dove il giovane Giovanni Cimino insieme a due operatori sanitari ospiti del Lido, hanno messo in atto tutte le misure di sicurezza per tentare la rianimazione.

Seguici su Facebook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Cronaca
  • Diretta Telejato