Trovato un corpo a mare, Terrasini in trepidazione per Vito Lo Iacono

Un cadavere di un uomo è stato ritrovato in mare. Il ritrovamento potrebbe essere legato al giallo delle Nuova Iside? Potrebbe essere il corpo di Vito Lo Iacono che risulta ancora disperso in mare? Le indagini per rispondere a queste domande sono in corso.

Fatto sta che la capitaneria di porto di Gioia Tauro insieme ai carabinieri di San Ferdinando e al gruppo dei sommozzatori dei vigili del fuoco sono all’opera in un tratto di mare davanti alla costa di San Ferdinando da questa mattina alle 11.

Un uomo del luogo ha notato proprio nei pressi della riva qualcosa di sospetto simile a un corpo umano. Sul posto sono arrivate le forze dell’ordine. Secondo le prime indicazioni si dovrebbe trattare del corpo in avanzato stato di decomposizione di un marittimo. Le operazioni di recupero del corpo non sono iniziate perché si attende il magistrato di turno.

Come detto, il corpo è in stato avanzato di decomposizione e sarà difficile eseguire il riconoscimento. Potrebbe essere fondamentale procedere all’esame del DNA.

Intanto novità arrivano anche per quanto riguarda le ispezioni sulla nave cargo Vulcanello su disposizione delle Procura di Palermo. Sulla nave sarebbero state trovate dal Ris dei Carabinieri alcune tracce di vernice. Sarà la loro analisi a stabilire se si tratta della Nuova Iside. Ieri l’imbarcazione è stata individuata dal cacciamine Numana della Marina Militare.

Il sommergibile della Numana è riuscito a fotografare il peschereccio affondato il 12 maggio ad una profondità di 1.400 metri sotto il livello del mare.

La procura di Palermo intanto continua a indagare. Si ipotizza lo scontro con la petroliera Vulcanello ma anche un’onda anomala che avrebbe causato un ribaltamento nel peschereccio. La Procura di Palermo ha già iscritto nel registro degli indagati quattro persone: il comandante della petroliera “Vulcanello”, l’armatore della societa’ “Augustadue” e due ufficiali di plancia in servizio sulla nave. I reati contestati sono naufragio e omicidio colposo.

Seguici su Facebook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Cronaca
  • Diretta Telejato