statistiche accessi

Avvistata in Sicilia una linea di stelle che viaggia a velocità, ecco cos’è

Una scia luminosa fatta da tante piccole luci che sembrano stelle allineate nei cieli della Sicilia. Sono tante le segnalazioni che arrivano da più parti che parlano di ufo in Sicilia, stelle allineate che camminano in cielo e strane visioni.

Niente di soprannaturale. Si tratta dei satelliti Starlink che tornano a solcare i cieli italiani. Un trenino di piccoli punti luminosi ha attraversato i cieli nel corso della serata.

Il Sud Italia e parte del Centro sono le zone che hanno goduto delle migliori condizioni di visibilità. Alle 20.45 il passaggio è durato 4 minuti da nord-ovest a sud.

Ma cosa sono i satelliti Starlink? Si tratta di una costellazione di satelliti sviluppati compagnia SpaceX di Elon Musk. Serviranno a fare arrivare la connessione internet in aree fino ad oggi scoperte dal segnale.

Invece che inviare segnali internet attraverso cavi elettrici, l’internet via satellite funziona trasportando le informazioni attraverso il vuoto dello spazio, dove viaggiano il 47% più veloce rispetto ai cavi in fibra ottica.

Nei giorni scorsi è avvenuto in Florida il lancio di altri 60 satelliti Starlink alla costellazione di SpaceX, portando il numero a 422 – di gran lunga la più grande rete satellitare conosciuta.

SpaceX intende lanciare migliaia di satelliti per trasmettere la banda larga in tutto il mondo, fornendo Internet ad alta velocità ovunque, anche in condizioni meteorologiche estreme o a bordo di jet superveloci. Un fatto che preoccupa gli scienziati che studiano le stelle. La luminosità dei satelliti interferisce, infatti, con l’osservazione degli astri.

Su Twitter, Elon Musk ha dichiarato che nel prossimo lancio (il nono) ci saranno SpaceX Starlink equipaggiati con coperture di colore scuro che non impatteranno sulle capacità di trasmissione dei satelliti. Inoltre durante la fase di salita nell’orbita definitiva, ci sarà un nuovo posizionamento per i pannelli solari che li alimentano, così da renderli ancora una volta meno visibili.

Rispondi