Il Covid-19 non è sconfitto, 5 nuovi casi in provincia di Palermo

Sono cinque i nuovi casi di Coronavirus in provincia di Palermo dove salgono in tutto a 354. Nel corso della giornata di ieri sono stato comunicati 5 nuovi contagi.

Secondo i numeri forniti dalla regione, sono i tutto 427 le persone che hanno contratto la malattia nel Palermitano e 27 persone sono morte.

In particolare, sono stati registrati casi di Covid-19 a Castelbuono, Casteldaccia e Borgetto. Si tratta di persone rientrate dall’estero.

A Casteldaccia sono risultati positivi al tempie due ragazzi arrivati in Sicilia nei giorni scorsi. La conferma è arrivata dal sindaco Giovanni Di Giacinto con una diretta facebook. Si tratta di due giovani asintomatici e le loro condizioni non sono gravi.

“Non ci si deve allarmare per questa notizia – dice il primo cittadino -. Altre persone venute da fuori sono state sottoposte al tampone e sono risultate negative. I due ragazzi sono a casa in quarantena. Non hanno avuto nessun contatto da quando sono arrivati. Aspettiamo gli ulteriori controlli da fare nei prossimi 15 giorni”.

C’è la prima persona positiva al Coronavirus a Castelbuono. Si tratta di un ragazzo rientrato dal Regno Unito, che prima di giungere in Sicilia aveva già accusato sintomi da Covid-19, aveva avvertito i familiari, e poi è risultato positivo al tampone. “Rimaniamo comunque tranquilli – ha detto il sindaco in una diretta Facebook –, perché il giovane non ha avuto contatti con nessuno, gli stessi genitori sono andati a prenderlo con due macchine dall’aeroporto e lui ha poi viaggiato da solo. Quindi non si tratta di una persona che ha girato per il paese ed anzi, con grande senso di responsabilità, prima di venire aveva avvertito i suoi familiari di stare lontani da lui. Adesso è in quarantena, isolato dalle stesse persone con cui condivide l’abitazione”.

È anche a Borgetto, sempre in provincia di Palermo, è stato registrato un altro caso di Covid-19. Qui è il terzo. Si tratta di una persone rientrata dagli Stati Uniti. Il nuovo caso positivo di Borgetto è stato confermato dal sindaco Garofalo. “Ci sarà tolleranza zero – dice il primo cittadino – e per questo sono stati allertati carabinieri e polizia municipale. Tutti saranno sottoposti a controllo quotidiano. Io personalmente, se dovessi essere messo a conoscenza di una violazione da parte di questi soggetti, sarò il primo ad andarli a denunciare”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.