Home Politica Dalla Cina a Palermo atterra un altro carico di mascherine e attrezzature

Dalla Cina a Palermo atterra un altro carico di mascherine e attrezzature

0

In Sicilia dalla Cina un altro carico di mascherine, guanti, camici e altri dispositivi di protezione da destinate agli ospedali Covid.

L’aereo ha a bordo 56 tonnellate di materiale sanitario e accessori medicali proveniente dalla Cina Shanghai – Pudong, destinati alla Protezione civile siciliana Regione Siciliana per fronteggiare l’emergenza Covid19.

Su disposizione del presidente della Regione Nello Musumeci, il materiale verrà distribuito, principalmente, nelle strutture ospedaliere, ma anche tra i medici di base, i pediatri, le case di riposo, le residenze per anziani.

Nei prossimi giorni è previsto l’arrivo di un terzo volo, mentre l’ultima parte del carico, quella più corposa, arriverà via nave.

Il Boeing 777F è decollato ieri dall’aeroporto internazionale di Shanghai-Pudong per poi fare scalo a #Doha, da dove oggi è ripartito alla volta di Palermo. “Da oltre un mese arrivano voli carichi di dispositivi di protezione individuale contro il Coronavirus – ha detto Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap spa, che ieri ha seguito i lavori di sbarco del grosso carico di materiale sanitario – L’aeroporto di Palermo è operativo e garantisce il servizio pubblico essenziale. Saremo pronti, quando la normativa lo prevederà, alla ripresa delle attività. In questo momento, siamo costantemente in contatto con le compagnie aeree. A maggio, intanto, riattiveremo i cantieri dei lavori in aerostazione”.

“Atterrato! Il secondo volo con i DPI per le nostre strutture acquistati autonomamente dalla Regione. Grazie a UPMC”. Lo ha detto l’assessore regionale Ruggiero Razza dopo che l’aereo cargo della Quatar Airways Cargo è atterrato all’aeroporto di Palermo Falcone e Borsellino con a bordo altri dispositivi di protezione individuale.

UPMC Italy è la divisione italiana dell’University of Pittsburgh Medical Center, con sedi a Roma, Palermo, Chianciano Terme (SI) e Mirabella Eclano (AV) ed è attiva nell’ambito dell’assistenza sanitaria.

L’aereo cargo ha portato in Sicilia mascherine, guanti, camici e altri dispositivi di protezione contro il Coronavirus. Il carico è atterrato questo pomeriggio a Palermo.

Lo scorso 5 aprile il primo aereo-cargo era atterrato all’aeroporto di Palermo per conto della Regione Siciliana, proveniente dalla Cina. Il ponte-aereo è stato voluto dal governo Musumeci, che si è avvalso della Upmc Italia-Ismett, il colosso multinazionale che sta investendo nel Paese asiatico.

I dispositivi sono stati poi presi in consegna dagli uomini della Protezione civile regionale per dividerli alle Aziende sanitarie e ospedaliere siciliane.

Articolo precedenteIl 4 maggio finisce la quarantena in Italia e inizia la Fase 2
Articolo successivoCovid-19, è siciliana la mascherina riutilizzabile all’infinito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui