Home Cronaca La Sicilia chiede la fine della quarantena, riunito il Comitato Scientifico

La Sicilia chiede la fine della quarantena, riunito il Comitato Scientifico

0

Si riunisce il Comitato scientifico in Sicilia per decidere quando avviare la Fase 2 dell’emergenza Covid-19.

La Sicilia è una delle regioni in cui l’emergenza Coronavirus c’è stata ma non ha avuto effetti devastanti come nelle regioni del Nord. Per questo già ieri la regione ha manifestato la volontà a Roma di voler allentare le misure della quarantena al fine di evitare il tracollo economico e la tenuta sociale.

Dalle 18 di ieri, dopo un confronto con i vertici dell’assessorato alla Salute, il Comitato tecnico-scientifico per l’emergenza Coronavirus in Sicilia è riunito in seduta permanente.

Gli esperti forniranno al governo regionale un proprio parere sugli scenari progressivi di fine lockdown nel territorio siciliano. L’iniziativa, come è noto, è stata richiesta dal presidente della Regione, Nello Musumeci.

Il confronto fra gli esperti, coordinati dal commissario Antonio Candela, servirà a definire le più adeguate strategie di intervento per “Fase 2” relativa alla ripresa delle diverse di attività sociali, lavorative, produttive e ricreative. L’obiettivo del Comitato, infatti, sarà determinare ogni criterio scientifico utile a garantire una graduale riapertura in sicurezza.

In base alle risultanze del Comitato, il governo della Regione assumerà le decisioni per l’allineamento al Dpcm vigente e valuterà, già per i prossimi giorni, l’adozione di ulteriori misure di alleggerimento.

In Sicilia dunque la quarantena potrebbe finire prima del 3 maggio o pottebbero essere decise delle misure meno stringenti rispetto a quelle decise fino a oggi. Sono tanti i siciliani che chiedono di poter svolgere alcune attività ritenute importanti. Tra queste la possibilità di andare nelle campagne per svolgere i lavori di manutenzione nei giardini in vista dell’estate.

Tra le altre richieste, quella di poter tornare a svolgere attività fisica all’aperto. Ieri su questo punto l’assessore regionale Manlio Messina aveva dato buone speranze.

Si attende adesso la relazione del Comitato scientifico sulla fine della quarantena. La decisione spetterà comunque a Roma, una volta sentiti i pareri dei rappresentanti delle varie regioni.

Articolo precedenteA Trappeto mascherine gratis con le indennità di sindaco e giunta
Articolo successivoNiente “Google Camp” 2020 a Selinunte ma Google dona 170 mila euro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui