Home Cronaca Covid-19, oggi meno contagi e ricoveri, la Sicilia respira

Covid-19, oggi meno contagi e ricoveri, la Sicilia respira

0

Ancora un calo dei contagi si registra in Sicilia oggi 17 aprile. Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 17 di oggi (venerdì 17 aprile), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.

Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 45.172 (+2.767 rispetto a ieri).
Di questi sono risultati positivi 2.625 (+46), mentre, attualmente, sono ancora contagiate 2.139 persone (+31), 296 sono guarite (+12) e 190 decedute (+3). Degli attuali 2.139 positivi, 567 pazienti (-6) sono ricoverati – di cui 46 in terapia intensiva (-2) – mentre 1.572 (+37) sono in isolamento domiciliare.

Intanto dalle 18 di ieri, dopo un confronto con i vertici dell’assessorato alla Salute, il Comitato tecnico-scientifico per l’emergenza Coronavirus in Sicilia e’ riunito in seduta permanente per fornire al governo regionale un proprio parere sugli scenari progressivi di fine lockdown nel territorio dell’Isola.

L’iniziativa e’ stata richiesta dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Il confronto fra gli esperti, coordinati dal commissario Antonio Candela, servirà a definire “le più adeguate strategie di intervento per ‘Fase 2′ – spiega Palazzo d’Orleans – relativa alla ripresa delle diverse di attività sociali, lavorative, produttive e ricreative. L’obiettivo del comitato, infatti, sara’ “determinare ogni criterio scientifico utile a garantire una graduale riapertura in sicurezza”. In base alle risultanze della riunione, il governo della Regione “assumera’ le decisioni per l’allineamento al Dpcm vigente e valutera’, gia’ per i prossimi giorni, l’adozione di ulteriori misure di alleggerimento”

Articolo precedenteA Trappeto mascherine gratis con le indennità di sindaco e giunta
Articolo successivoNiente “Google Camp” 2020 a Selinunte ma Google dona 170 mila euro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui