Home Politica Fine quarantena spostata a maggio, Conte avrebbe già deciso

Fine quarantena spostata a maggio, Conte avrebbe già deciso

0

La quarantena potrebbe finire il 3 o il 4 maggio. Piovono numeri sulla fine della quarantena in Italia, il cosiddetto lockdown, e sulla possibile valutazione da parte del Governo nazionale di autorizzare poche riaperture mirate, sempre nell’ambito di filiere essenziali.

Intanto a Pasqua e Pasquetta ci saranno controlli rigidissimi in tutta Italia come chiesto dal Governo ai Prefetti.

Le restrizioni il 13 aprile saranno prorogate e andranno avanti fino a maggio. E’ questo, a quanto apprende l’Adnkronos da alcune fonti che hanno preso parte al tavolo di palazzo Chigi, il quadro che è stato messo sul piatto dal premier Giuseppe Conte. Il presidente del Consiglio ha incontrato sindacati e imprese per decidere sulla prosecuzione della quarantena.

Un nuovo Comitato di esperti, economisti e industriali affiancherà il Comitato tecnico scientifico per mettere a punto una road map, una griglia di regole per prefigurare le condizioni per una riapertura progressiva anche di altri settori della convivenza civile non secondari, a cominciare dai trasporti.

Intanto la quarantena il 13 aprile è sicuro che si allungherà per altri 15 giorni. “Dobbiamo individuare alcuni settori che possono ricominciare la loro attività. Se gli scienziati danno il loro assenso, potremmo cominciare ad allentare alcune misure già alla fine di questo mese”, lo ha detto Conte in una intervista alla BBC.

Non ci sarà un liberi tutti comunque con la proclamazione della Fase 2.
Per far uscire le persone di casa, invece, bisognerà aspettare, in quanto in questo momento prevale ancora la tutela dalla salute dei cittadini e la data del 2 maggio è stata indicata anche per evitare eventuali assembramenti in occasione dei ponti del 25 aprile e del 1 maggio. Le varie aperture avverranno gradualmente proprio per non vanificare gli sforzi di contenimento del contagio fatti fino a questo punto.

La comunicazione ufficiale del prolungamento della quarantena dovrebbe avvenire nel week-end.

Il Viminale ha emanato una direttiva destinata ai prefetti affinché rafforzino i controlli per Pasqua. Saranno controllati tutti gli ingressi e le uscite dalle città. Saranno vietate le scampagnate e le uscite fuori porta.

Articolo precedenteNuova Ordinanza di Musumeci, si può uscire solo una volta al giorno
Articolo successivoLe colombe Fiasconaro da Castelbuono volano negli ospedali Covid italiani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui