Home Cronaca Coronavirus, a Bisacquino in 3 in attesa del tampone, in quarantena da...

Coronavirus, a Bisacquino in 3 in attesa del tampone, in quarantena da 23 giorni

0

A Bisacquino, in provincia di Palermo, tre ragazzi in isolamento da 23 giorni ancora in attesa di ricevere l’esito del tampone. I tre giovani sono costretti a stare ancora in quatantena in una casa di campagna.

A Bisacquino al momento non si sono registrati casi di Coronavirus. Nei giorni scorsi alcune famiglie si sono messe in quarantena dopo essere entrati in contatto con i positivi della vicina Giuliana.

La storia, riportata dal Giornale di Sicilia, parla di tre ragazzi di Bisacquino. Hanno 23, 28 e 38 anni. Sono tornati dalla Germania e, come previsto dalla legge, si sono autoisolati dal 15 marzo in una casa che si trova nelle campagne del Bisacquinese.

I tre giovani hanno raccontato la propria storia. Dopo 23 giorni di quarantena domiciliare, rispettando i protocolli previsti, dato che erano rientrati da un viaggio all’estero, sono costretti a proseguire la loro quarantena perché l’Asp tarderebbe a dare i risultati dei
loro tamponi.

I tre giovani di Bisacquino sono xomu9in buona salute. “Prima di imbarcarci per raggiungere Messina da Reggio Calabria ci siamo preoccupati di avvisare i nostri medici di base, la polizia municipale, la protezione civile e il sindaco Tommaso Di Giorgio, che ci hanno spiegato accuratamente come dovevamo muoverci e su quali piattaforme dovevamo registrarci per tutelare noi stessi e gli altri”, racconta uno dei tre giovani

“L’ultimo giorno ci viene detto che la quarantena sarebbe stata prolungata perché per legge avremmo dovuto fare il tampone, quindi lunedì scorso ognuno con
mezzo proprio, ci siamo recati provvisti di autocertificazione firmata dal sindaco a fare il tampone. Fino a ieri non siamo riusciti ad avere notizie”, continua uno dei ragazzi.

Il sindaco Di Giorgio ha riferito di aver contattato l’Asp. “Il ritardo nella consegna degli esiti è quasi fisiologico vista la quantità di tamponi e la mole di lavoro dei dati che l’Asp ha dovuto purtroppo prendere vista la situazione della provincia”, ha affermato.

Articolo precedenteScoperta una cura al Coronavirus in Australia, l’Ivermectina lo uccide in 48 ore
Articolo successivoPizzeria aperta in piena zona rossa di Salemi, multa a titolare e clienti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui