Coronavirus, due Comuni siciliani dichiarati “zona rossa”

Impennata di Contagi nei due comuni

La Regione Siciliana ha dichiarato la “zona rossa” per due comuni del Trapanese e dell’Ennese. Sono Salemi e Agira dove nelle ultime ore si è verificata una impennata di contagi da Covid-19.

Due Comuni siciliani, Agira, nell’Ennese, e Salemi, in provincia di Trapani, da domani diventano “zona rossa”. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, sentiti i rispettivi sindaci.

Fino al 15 aprile, nei due centri ci sarà il divieto di accesso e di allontanamento dal territorio comunale e la sospensione di ogni attività degli uffici pubblici, ad eccezione dei servizi essenziali e di pubblica utilità.

Potranno entrare e uscire dal paese solo gli operatori sanitari e socio-sanitari, il personale impegnato nella assistenza alle attività inerenti l’emergenza, nonché gli esercenti le attività consentite sul territorio e quelle strettamente strumentali alle stesse, con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale.

Il provvedimentgo si è reso necessario dopo che gli uffici delle Asp hanno segnalato: ad Agira il contagio di 9 cittadini, di cui 3 deceduti e ulteriori 6 a cui è stato effettuato il tampone e in attesa di risultato. A Salemi la positività di 15 persone e ulteriori 21 in attesa dell’esito del test.

➡️ Per questa e altre news seguici su Facebook.

Il sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento del sito acconsenti all"uso dei cookie ACCETTO più info

Politica sui Cookie