Alcamo, 4 contagiati e un medico deceduto, la Giunta dona all’ospedale

0

Preoccupa la situazione ad Alcamo dove sono già quattro i casi di Coronavirus accertati. L’ultimo oggi. È un uomo di circa 40 anni. A confermare il quarto caso di Coronavirus ad Alcamo è stato il sindaco Domenico Surdi.

Mentre ad Alcamo cresce la paura si registra la morte di un cittadino alcamese residente nel Bergamasco. Si tratta di un medico di Alcamo, che viveva e lavorava in provincia di Bergamo, una delle zone più colpite dall’epidemia. Il medico di Alcamo deceduto per Coronavirus aveva 66 anni, A.B. le iniziali. È morto a Treviglio (BG) a causa di alcune complicazioni ai polmoni. L’uomo era ricoverato da alcuni giorni. 

A. B., era un medico di famiglia e aveva studiato ad Alcamo, Si era laureato in Medicina a Palermo poi si è trasferito in provincia di Bergamo. 

Gesto di solidarietà oggi dal Comune di Alcamo. La giunta comunale di Alcamo, e il presidente del Consiglio Baldo Mancuso, hanno fatto una donazione in favore dell’ospedale della città.

A darne notizia è stato il sindaco, Domenico Surdi. “Abbiamo deciso di donare cinque mila euro dei nostri stipendi all’Asp di Trapani da destinare per ciò che è necessario all’ospedale di Alcamo per affrontare l’emergenza Coronavirus – ha affermato Surdi -. Vogliamo che il nostro presidio ospedaliero sia in grado di sostenere questo grande momento di difficoltà. Siamo consapevoli che è un piccolo gesto rispetto a quanto stanno facendo instancabilmente medici, infermieri e tutti coloro i quali lavorano nella sanità, ma è un segnale di solidarietà e di unità perché insieme ce la faremo”.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.