Coronavirus, mascherine a 10 euro nei distributori del Cervello, arriva la Finanza (VIDEO)

Le mascherine per proteggersi dal Coronavirus vendute a 10 euro all’interno dei distributori automatici dell’ospedale Cervello di Palermo. È stata la Guardia di Finanza a fare la scoperta e a denunciare il titolare della ditta che si occupa dei distributori. L’azienda sanitaria Villa Spofia-Cervello è del tutto estranea.

Aumentano i casi a Palermo e in provincia di “sciacallaggio” commerciale. Semplici mascherine – che in questo periodo vanno a ruba – vendute a prezzi esorbitanti dentro i distributori automatici.  Il titolare dell’azienda è stato denunciato per manovre speculative su merci e frode in commercio.

Le Fiamme Gialle hanno anche denunciato i titolari di un market che vendeva gel igienizzante – anche questo a ruba in questo periodo – non conforme alla vendita e che riproduceva un logo uguale a quello di una nota marca.

I titolari di due attività, una polleria e un bar-tabacchi, sono stati denunciati per “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità” e nei loro confronti è stata proposta la sospensione della licenza commerciale. I locali erano ancora aperti oltre l’orario consentito dal decreto del Governo per il contenimento dell’epidemia di Coronavirus.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.