Coronavirus e vacanze in Sicilia: “È un luogo sicuro”

Impazza la paura legata al Coronavirus in Sicilia. Il timore del contagio sta bloccando tutti i settori economici dell’Isola e rappresenta il colpo di grazie per una economia debole e martoriata dalla crisi economica. È il settore turistico a farne maggiormente le spese in Sicilia.

Negli hotel e nelle strutture extra alberghiere non arrivano prenotazioni e quelle che erano state fatte in precedenza stanno per essere cancellate. Anche i telefoni delle agenzie di viaggio non smettono di squillare. È partita la corsa alla cancellazione delle vacanze.

Ma andare in vacanza in Sicilia è pericoloso? Si rischia il contagio? Nulla di più falso considerato che la situazione è sotto controllo costante e i contagi fino ad oggi registrati sono legati a focolai esterni. È il caso dei turisti di Bergamo in visita in Sicilia che sono risultati positivi al Coronavirus.

In Sicilia non vi è alcun focolaio di Coronavirus ma solo casi di contagi provenienti da altre regioni.

La Regione Siciliana ha stilato una serie di domande e risposte sull’emergenza Coronavirus e sul rischio legato a una vacanza in Sicilia.

Una vacanza in Sicilia che rischi comporta?

La Sicilia non è una destinazione a rischio in quanto non si registra alcun focolaio di contagio autonomo del coronavirus. Le autorità sanitarie locali monitorano costantemente la situazione.

Per ulteriori approfondimenti visitare il sito web ufficiale costantemente aggiornato della Regione Siciliana e il sito dedicato www.siciliacoronavirus.it

Possono esserci difficoltà ad arrivare e/o rientrare dalla Sicilia?

Gli aeroporti e i mezzi pubblici operano con regolarità. Non c’è dunque nessuna difficoltà né ad arrivare nel nostro territorio né a rientrare nel proprio Paese ma per avere maggiori informazioni sul proprio viaggio è bene contattare il vettore di riferimento. Qualche nazione sta adottando misure specifiche di prevenzione, che riguardano principalmente le persone provenienti dalle aree a rischio. Per informazioni attendibili e sempre aggiornate, consigliamo di visitare il sito del proprio Ministero degli Esteri.

Gli aeroporti italiani funzionano regolarmente?

Tutti gli aeroporti italiani sono operativi e tutti i servizi correlati sono regolarmente garantiti (ad esempio noleggio auto, taxi, autobus, ristoranti, negozi, ecc.). Ogni aeroporto ha messo in atto misure preventive per garantire il massimo livello di sicurezza all’interno delle proprie infrastrutture. La situazione è costantemente monitorata, con il supporto del personale medico dell’aeroporto.

I musei, i parchi e le strutture turistiche sono aperti?

Tutti i servizi sono attualmente garantiti in Sicilia. Le strutture ricettive sono regolarmente aperte così come sono regolarmente aperti musei, ristoranti, rifugi, bar o altri luoghi di intrattenimento. Per le informazioni turistiche sulle singole località siciliane è possibile fare riferimento agli Sportelli Informativi presenti sul territorio.

In caso di difficoltà a chi posso rivolgermi?

Il sistema sanitario siciliano è pronto ad affrontare e gestire la situazione: oltre al numero telefonico 112 riservato alle emergenze, la Regione Siciliana ha predisposto il numero verde gratuito 800458787 per assicurare ogni assistenza utile alla cittadinanza nell’ambito dell’emergenza Coronavirus. Nello specifico vengono fornite informazioni e assistenza sulle misure adottate sul territorio nazionale ed in Sicilia. Tale servizio, attivo 24 ore su 24, è stato anche previsto per contrastare il dilagare di dati non attendibili e notizie segnatamente false.