Sciacca si ferma per l’ultimo saluto a Salvatore Sclafani, il funerale

Una giornata all'insegna del lutto e della disperazione per la morte del piccolo

Oggi per l’intera giornata il sindaco ha proclamato il lutto cittadino

Lacrime e dolore a Sciacca durante il funerale del piccolo Salvatore Sclafani, morto a soli 4 anni dopo un atragica caduta da un carro allegorico che sfilava per il Carnevale di Sciacca.

Una giornata all’insegna del lutto e della disperazione per la morte del piccolo. Una morte che a scioccato l’intera comunità di Sciacca e la Sicilia.

La chiesa di San Michele di Sciacca non è riuscita a contenere la folla giunta per dare l’ultimo saluto al piccolo Salvatore Sclafani. La messa è stata celebrata da padre Pasqualino Barone. La città di Sciacca è distrutta dal dolore per una tragedia avvenuta in un momento di allegria.

Presenti anche i rappresentanti delle Istituzioni e numerosi componenti delle associazioni impegnate nella realizzazione dei carri allegorici. All’uscita dalla chiesa sono stati liberati dei palloncini bianchi.

Oggi per l’intera giornata il sindaco ha proclamato il lutto cittadino. Dopo la morte del piccolo, sono stati sospesi i festeggiamenti del Carnevale e sono stati rinviati a data da destinarsi.

Il piccolo è stato ricordato anche sui campi di calcio. Uno striscione è apparso nel corso della partita tra Licata e Palermo. “Un Carnevale di grande dolore, la Sicilia piange Salvatore”, si leggeva sullo striscione.

Il piccolo frequentava la classe seconda B della scuola per l’Infanzia Giovanni XXIII è stata dedicata la vittoria dello Sciacca a Casteldaccia.

Una parente dei genitori ha racconta il dramma che stanno vivendo in tanti in città. “Per tradizione i bambini vengono messo sui carri per le foto. A Sciacca lo abbiamo fatto tutti. È stata una tragedia”.

Intanto prosegue l’attività d’indagine della locale Procura che ha sottoposto a sequestro il carro allegorico dell’associazione “E ora li femmi tu” da dove è caduto il piccolo Salvatore. L’associazione che ha realizzato il carro «Volere volare» ha nominato i legali dello studio Marciante «per essere assistita in questa delicata fase delle indagini, pur esprimendo la massima fiducia nel lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine».

➡️ Per questa e altre news seguici su Facebook.

Il sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se accedi a un qualunque elemento del sito acconsenti all"uso dei cookie ACCETTO più info

Politica sui Cookie