Il capo mafia Gaetano Scotto prende il reddito di cittadinanza

Gaetano Scotto, boss dell’Arenella, prende il reddito di cittadinanza. Lo ha confermato lui stesso nel corso dell’interrogatorio di garanzia.

Gaetano Scotto è considerato il capo della famiglia mafiosa del quartiere Arenella di Palermo. Si tratta di uno dei clan più prestigiosi che fa parte del mandamento di Resuttana.

Scotto è stato fermato del corso del blitz antimafia di ieri mattina assieme ad altre sette persone accusate, tra l’altro di associazione mafiosa.

Così Gaetano Scotto ha ammesso davanti al Gip di prendere il reddito di cittadinanza offerto dallo Stato ai meno abbienti e ai disoccupati. Aveva davvero bisogno del beneficio?

Secondo gli investigatori, Scotto era il leader massimo del quartiere. Non si muoveva foglia che Scotto non voleva. Tutti si rivolgevano a lui dopo la sua scarcerazione del 2016. Era il punto di riferimento per risolvere liti, chiedere favori, vantaggi. Controllava le estorsioni e le attività economiche del rione dell’Arenella-Vergine Maria. Queste le accuse mosse dai pm.

Nonostante ciò però Gaetano Scotto percepiva il reddito di cittadinanza.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.