“SS Crocifisso e Sant’Antonio dateci la pioggia!”, in Sicilia processioni anti siccità (VIDEO)

“Sant’Antonio mandaci la pioggia”. A Poggioreale e in altri comuni della Valle del Belice e dell’entroterra siciliano si chiede il miracolo ai santi. Non piove da mesi e ora si chiede l’intervento divino per far arrivare la pioggia.

Come facevano gli antenati, a Poggioreale e a Gibellina, in provincia di Trapani, sono state organizzate processioni e messe propiziatorie.

Da due mesi abbondanti non piove e il clima sta mettendo in ginocchio le coltivazioni. Gli agricoltori sono in ginocchio e all’orizzonte non ci sono nubi che annunciano l’arrivo della pioggia.

Venerdì a Gibellina è stata celebrata una messa propiziatoria nella Chiesa Madre San Nicola di Bari. Ieri pomeriggio è toccato a Poggioreale. Al grido di “Sant’Antonio manda la pioggia”, i cittadini si sono affidati ai santi per far tornare la tanto attesa pioggia.

Domenica centinaia di fedeli sono scese in processione portando in spalla la statua del santo patrono e del SS. Crocifisso. “Così come i nostri padri – spiegano gli organizzatori – anche noi nei momenti di necessità, dopo le calamità, invochiamo l’aiuto dei santi. Abbiamo bisogno di aiuto e di protezione, ci può aiutare soltanto il Padreterno”.

A causa della scarsità di pioggia, è allerta negli invasi, nei corsi d’acqua e nei campi dove temono raccolti scarsi o nulli a causa dell’assenza di piogge.

A Poggioreale un altro momento solenne per invocare la pioggia è stato quello, toccante, dalla cerimonia di “Benedizione delle Campagne”, un altro rito ereditato dall’antica tradizione contadina.

Intanto le previsioni meteo non annunciano nulla di buono. Continueranno temperature miti e cielo sereno ancora per giorni. L’alta pressione non lascerà la Sicilia e le pioggia resteranno ancora un sogno. Se il mese di gennaio è stato uno dei più caldi e meno piovosi degli ultimi 20 anni, anche febbraio si prepara a superare il record. L’estate 2020, invece, si preannuncia rovente.


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.