Finisce l’incubo Coronavirus per Dalila Adragna, lasciata sola dalla Cina ad Alcamo (VIDEO)

Questa notte Dalila Adragna arriverà ad Alcamo

Dalila studiava il cinese facendo la ragazza alla pari in una famiglia cinese a circa mille chilometri da Whan

E’ arrivata in Italia Dalila Adragna, la ragazza di Alcamo (Tp). Ha affrontato un lungo viaggio fuggendo dal Coronavirs, da Chengdu, in Cina a Bangkok, da Bangkok a Roma e ora, via treno, si dirigerà verso la sua città di origine, in Sicilia.

Dalila Adragna, 25 anni, è felice perchè è finito l’incubo vissuto in Cina a causa dell’allarme Coronavirus ma è amareggiata per il comportamento dell Stato italiano. “Vorrei sapere quali sono le garanzie di cui parlava Giuseppe Conte, cosa sta garantendo lo Stato e a chi? Mi sono dovuta arrangiare da sola”.

Dalila studiava il cinese facendo la ragazza alla pari in una famiglia del luogo a circa mille chilometri da Whan, città in cui sarebbe esplosa l’epidemia del virus cinese. Nei giorni scorsi ha anche viaggiato in occasione del capodanno cinese, facendo visita a una città molto vicina al focolaio del Coronavirus.

“Abbiamo chiamato l’ambasciata a Chengdu – ha detto – ma non avevano disposizioni ufficiali”.  Proprio a causa della paura del contagio da Coronavirus, la giovane, la ragazza di Alcamo ha deciso di voler fare rientro nella sua città di origine ma molte sono state le difficoltà incontrate.

“In Cina ci hanno fotografato con un Ipad ma non sapevamo fosse un controllo della temperatura – ha detto “Dalila a L’aria che tira” su La7 – Mi hanno fatto dichiarare che io non avessi alcun tipo di sintomi come febbre, tosse o problemi respiratori”.

Dalila è sta bene ed è apparsa in buona salute anche se anche nel corso della trasmissione di La7 e come ha denunciato la madre, non ha ricevuto alcun aiuto dallo Stato italiano per il suo rientro in patria nonostante avesse inoltrato diverse richieste agli organi diplomatici competenti.